LA CURVA E MORATTI

MORATTI VA, LA CURVA RESTA

(PURTROPPO)

Davvero spassosa la leggerezza con cui i media hanno commentato l’omaggio (questa la parola usata più o meno da tutti, omaggio) della Curva Nord a Massimo Moratti in quella che dovrebbe essere stata l’ultima sua partita da proprietario dell’Inter.

Omaggio. Come dice il Maestro, le parole sono importanti. Omaggio. Per tutti, lo striscione multiplo della Nord è stato un omaggio.

Il dizionario parla chiaro. Omaggio: atto di ossequio, di devozione (rendere omaggio a qualcuno , a qualcosa | in omaggio alla verità , a onore del vero), saluto rispettoso, spec. in formule di cortesia: le porgo i miei omaggi

Vabbe’. Mi limito a una breve rassegna on line. Il Giorno pubblica il testo integrale

Le gioie più grandi, le sofferenze più imbarazzanti, 18 anni di gestione racchiusi in quelle 12 domande. Spesso l’abbiamo attaccata anche se mai l’abbiamo abbandonata. Nonostante tutto qualcosa però ci accomuna: l’amore per l’Inter innegabile. L’essere troppo tifoso a volte è deleterio. Ora attendiamo curiosi, ma intanto grazie di tutto presidente, se lo merita. In fondo le abbiamo voluto bene

e parla di saluto della curva. Sportmediaset descrive il “mega striscione” con il qualei tifosi nerazzurri hanno voluto omaggiare il presidente Massimo Moratti”. Anche Tuttosport dice che “la curva nord di San Siro ha salutato con un lungo striscione il presidente”. Yahoo Sport si sbilancia e definisce lo striscione “lungo e toccante”.

Toccante.

Il dizionario parla chiaro: agg. che tocca il cuore, che commuove.

Vabbe’, lasciamo stare. Goal.com prima descrive la scena (“con il figlio Angelomario alla sua destra e la moglie Milly alla sua sinistra, il patron Massimo ha osservato con occhi intensi e nostalgici il saluto della Curva Nord. Cinque mega-striscioni da oltre 100 metri ciascuno recitavano… “), poi apre almeno al dubbio. “Se letto con attenzione…”

Ecco, penso che io e il redattore di Goal.com non siamo stati gli unici a leggerlo con attenzione, no? Eppure, omaggio di qui omaggio di là, occhi lucidi, applausi, cori, c’è solo un presidente, blablabla.

Altro che atto di ossequio e devozione. E’ l’esatto contrario (ma si possono usare con così tanta leggerezza le parole?). Lo striscione è in realtà un enorme, fastidioso spottone autoreferenziale della Curva Nord. Quasi non si parla di Moratti, oppure il parlarne è solo funzionale a rilanciare un messaggio della Curva. E’ un auto-omaggio della Curva, un omaggio a se stessa. A Moratti un buffetto, con tanto di presa per il culo.

Le gioie più grandi, le sofferenze più imbarazzanti. Nobody is perfect, e Moratti in tanti casi perfetto non lo è stato. Ma nel giorno in cui guarda per l’ultima volta la “sua” Inter, era proprio il caso di parlare delle sofferenze più imbarazzanti? E quali sofferenze, poi? I diecimila acquisti ad minchiam o gli Ibra, i Milito, gli Eto’o, i Maicon (potrei continuare)? Gli ultimi cambi d’allenatore un po’ alla cazzo o quelle antiche, inarrivabili sofferenze, ai tempi in cui il direttore generale di un’altra squadra designava i nostri arbitri?

18 anni di gestione racchiusi in quelle 12 domande. A me delle 12 domande della curva non me ne frega una cippa. A me, in 18 anni di gestione, vengono in mente una Champions, cinque scudetti di fila, qualche coppa qua e là, non 12 domande (alcune retoriche) rivolte dai capi della curva al presidente.

Spesso l’abbiamo attaccata anche se mai l’abbiamo abbandonata. Nonostante tutto qualcosa però ci accomuna: l’amore per l’Inter innegabile. “Nonostante tutto”: come dire, ti abbiamo fatto un piacere.

L’essere troppo tifoso a volte è deleterio. Ah, non c’è dubbio.

Ora attendiamo curiosi, ma intanto grazie di tutto presidente, se lo merita. In fondo le abbiamo voluto bene. “In fondo”: come dire, sei un coglione ma ci stai simpatico. Sim-pat-tt-tico.

Insomma, “se letto con attenzione”, lo striscione della Curva Nord non omaggia uno storico presidente che se ne va, ma afferma che la Curva resta. Il che, a volere essere moderati, non è una notizia. Tifoserie a noi vicine hanno sfanculato un giocatore che aveva fatto mille partite con la loro maglia nel giorno dell’addio, e se anche non siamo scesi a quell’infimo livello diciamo che, ecco, ci siamo abbastanza impegnati a farci notare.

Ne valeva la pena?

Boh, cari caporioni della Curva, ci toccherà aspettare insieme un altro presidente che spenderà così tanto (in soldi e passione) e ci farà vincere così tanto, se mai arriverà. Il vostro striscione è un po’ bullo e un po’ bambino Filippo. Moratti non lo meritava e a me, come penso al 99 per cento della tifoseria nerazzurra, non interessa un emerito cazzo dei vostri conti in sospeso e della vostre domande inevase.

Il giorno in cui aboliranno la Curva Nord, stenderò anch’io al balcone i miei 400 metri di striscione:

“Che belle coreografie avete fatto per il contado / ma io solo per la partita allo stadio vado / Cori, canti, coriandoli e grappini / e ogni tanto squalifiche, bengala e motorini / Nonostante tutto qualcosa però ci accomuna / l’amore per l’Inter e il disprezzo per Suma / Grazie di tutto cara curva di San Siro / t’ho voluto bene ma poco, e non ti prendo in giro

Ma sia chiaro, neh? E’ un omaggio.

inter_livorno_striscioni_massimo_moratti_presidente-3.jpg

 

LA CURVA E MORATTIultima modifica: 2013-11-12T00:19:04+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

281 pensieri su “LA CURVA E MORATTI

  1. Giuro, più leggo quello schifo di striscione, più mi convinco che il tifo organizzato sia solo deleterio, oltre che fastidioso.Fastidioso per una tifosa come me, che deve essere accomunata a ‘sta teppaglia ignorante ed ingrata.Ma morissero male, stronzi.

  2. E’ la prima volta che lascio un commento qui, ma è quantomeno doveroso, perché sono sempre più confortato dal fatto di non essere l’unico a “non simpatizzare”(uso un eufemismo, dopotutto sono ospite) per la cn. Con quello striscione intriso di ingratitudine e di boria crassa ha confermato di essere più o meno della stessa sostanza della curva della terza squadra di Milano. Il “papello” con le 12 domande, le “imbarazzanti sofferenze”, i “nonostante tutto”,(ma stanno male questi!) è segno che non hanno capito proprio niente dell’Universo Nerazzurro e, di riflesso, Morattiano. Sempre fiero di essere Interista così come lo sono ora, e di non appartenere a quella gentaglia da 4 soldi.

  3. Sempre detto che le curve andrebbero abolite.Cioè, curve nel senso di tifo organizzato.La massificazione è una brutta bestia, se poi c’è di mezzo il calcio siamo praticamente ancora ai ludi romani: pollice su, pollice giù.Ora anch’io, spesso (diciamo più che altro nel post-triplete), ho criticato MM ma quello striscione è indegno, non tanto nei contenuti quanto nel modo e nella situazione, cioè l'”omaggio” a un presidente col quale si è vinto tutto. Perché diciamocelo, a volte e al netto di calciopoli, siamo stati imbarazzanti (e la curva è ancora più imbarazzante). Ma non era certo il caso di scriverlo in uno striscione per salutare Massimo Moratti!D’altronde è vero che il cattivo gusto impera.

  4. Una cosa vergognosa, chè se lo facevano i tifosi della juve li prendevamo in giro per anni. UNA VERGOGNA ASSOLUTA. Qualcuno doveva far togliere quello striscione. INGRATI. BASTARDI. CRIMINALI. Rovinano il calcio.

  5. …che non vorrei che Quellidellacurva intendessero con “sofferenze imbarazzanti” le figure da idiota fatte con striscioni tipo: “Con Burdisso e Cambiasso una squadra del casso” che poi fa niente se qualcosina con i due si è vinto mentre Quellidellacurva per farsi notare devono farsi squalificare…

  6. Be’, fino al 2006 anch’io detestavo chi ha venduto Pirlo e Seedorf – due fra i 5 centrocampisti più forti degli ultimi 20 anni – per un pezzo di pane. E all’Associazione Cascatori per di più. Ma il 2010 ha reso questo striscione, in questa circostanza, una bastardata senza senso. Fra l’altro è grottesco che chi domenica tornava a cantare Faccetta Nera allo stadio mostri “curiosità” verso la futura gestione di un musulmano indonesiano. Una posizione ipocrita per i 4 fascisti fancazzisti che capeggiano la curva, no?

  7. “e se anche non siamo scesi a quell’infimo livello diciamo che, ecco, ci siamo abbastanza impegnati a farci notare.”Settore, per favore, correggi. LORO si sono impegnati.Che io non sono quella roba li.Perchè è da quando ho 8 anni che so benissimo che “il mio papà non è il più forte di tutti” …e quindi figuriamoci il mio presidente.Però per le critiche ci sono i tempi, i luoghi ed i modi. E sopratutto le persone che le possono fare.Che i veri imbarazzi sono i motorini lanciati, non le sconfitte care le mie teste di cazzo della curva di minchioni.

  8. Ps. rispetto per la curva, ma quello striscione non mi è piaciuto per NIENTE.sono Interista da sempre e quindi mi auguro sempre il meglio ma Massimo è stato un grandissimo a prescindere.Sempre Forza InterScritto da: Luigi | 11/11/2013 | 16:07ieri avrei voluto quotarti Luigi, ma avevo appena finito di azzuffarmi sempre per i soliti motivi e ho lasciato perdere.come ti hanno lasciato perdere TUTTI, che quello striscione faceva schifo, ma dal momento che ha riassunto le stesse cose che hanno SEMPRE detto QUI da tre anni a questa parte, l’ho ignorato anch’io, che non potevo riprendere di litigare, che mi avevano appena redarguito dal farlo.però oggi cazzo, come faccio a stare zitto?la curva caro Settore sono anni che ce l’hai anche in casa e non hai mai detto un cazzo, e tra questi ci sono alcuni che ti hanno appena quotato.è proprio vero, quello striscione fa schifo, come fanno schifo certe ipocrisie.adesso vi saluto che vado a vomitare.

  9. NB: parlo dei quattro capipopolo perché gli altri sono solo ragazzini che hanno voglia di far casino o 40enni completamente rincoglioniti dall’abuso prolungato di marijuana.

  10. settore (o roberto)ti leggo sempre e scrivo pochissimosei veramente strepitoso in tutto.e anche io quando ho letto gli striscioni ho pensato “e questo sarebbe un omaggio?”che pena.

  11. Perfettamente d’accordo con settore su tuttoanche se istintivamenteall’inizio ho preferito ignorare quegli striscioniche tra le altre cosecome dice corsoun po’ riassumono il pensiero di gran parte dei frequentatori del blog

  12. e meno male, come scrivi due volte, che della nord non te ne frega un cazzo. altrimenti cosa facevi, scrivevi un libro di 500 pagine?

  13. Personalmente mi sento uno della curva,la maggior parte delle partite che ho visto le ho vissute in quel settoreNon sono nè un quarantenne distrutto da droghe più o meno leggere,nè un ragazzotto ubriaco già ancora prima della partita,nè un teppistello che lancia motorini o mena le mani,però amo vivere le partite in curva per avere la possibilità di cantare,urlare,di sentirmi partecipe e di poter esprimere cosi la mia passione,di sostenere la mia squadra per tutti i 90 minuti indipendentemente dal risultato.Questo è il lato che apprezzo del mondo ultrà (e che mi rendo conto sia difficile da esprimere e da far capire a molti)Quello che non mi piace è la politica in curva,l’applicazione sistematica della legge del più forte,il senso di essere in un territorio franco in cui si può fare tutto quello che si vuole consapevoli di restare impuniti.Detto questo trovo lo striscione di sabato sera sconfortante e pregno di irriconoscenza. A mio avviso la curva in questi ultimi anni aveva fatto molti passi avanti rispetto al passato,quello di sabato è un grosso passo indietro ed un clamoroso autogoal.Considerato anche poi è partito il coro “un presidente,c’è solo un presidente”.Prima lo critichi dimenticando quello che ti ha dato dopo che per anni abbiamo mangiato merda e poi lo osanni??Curva nord,hai toppato alla grande sto giro.

  14. ciao, sono un frequentatore della nord anche se non faccio parte di nessun gruppo. concordo che lo striscione si poteva/doveva scrivere meglio, soprattutto la frase finale,ma il significato dello striscione era tuttaltro. tra un’ipocrita idolatria facendo finta che siano stati tutti anni meravigliosi e un saluto sincero si è scelto la seconda, i 5 anni meravigliosi non nascondono ad esempio la figura di merda fatta fare a facchetti che confermava allenatori esonerati, le gestioni umorali e senza logica di squadra e calciomercato, l’aver preso i vari lippi, tardelli e tentativi per moggi, l’aver permesso con il silenzio della nostra società che la propaganda gobba diffondesse l’equazione moggi=facchetti, etcil significato era anche se ti abbiamo contestato per i tuoi errori ti abbiamo sempre comunque voluto bene perchè capivamo che anche gli errori li facevi per troppo amore verso i nostri colori.

  15. Post da incorniciare Sect.Sottoscrivo tutto, in particolare il passaggio delle 12 domande.Del resto, l’arroganza delle curve milanesi e’ riconosciuta.E poi non sopporto quando fanno gli striscioni in rima (anche se devo dare atto che questa volta hanno cercato una via diversa, con risultati comunque ridicoli).

  16. Caro settore , dello striscione della curva non hai capito proprio un bel niente. facile liquidarlo cosi.le sofferenze piu’ imbarazzanti , brutta bestia la memoria corta.è curioso come in uno stadio di 80000 persone , 80000 persone che non sono certo accorse per salutare il loro presidente, l unico striscione importante è venuto dalla curva. e il resto dei Settori? se qualcuno voleva salutare moratti in un altro modo era liberissimo di farlo. ma si è preferito l indifferenza. per poi dire ah la curva non ha rappresentato il mio pensiero ( quale ? )

  17. Scritto da: marco | 12/11/2013 | 09:40………………………………………bè forse allora si doveva scrivere meglio letto cosi’ era semplicemente penoso,visto che si stava consumando il” chi ha dato dato chi ha avuto avuto” sarebbe bastato un semplicissimo:Grazie Presidente…ma si sa la curva deve dimostrare sempre che ce l’ha piu’ lungo e piu’ grosso ed allora il risultato non poteva essere che quello.

  18. Scritto da: BoringArsenal | 12/11/2013 | 10:00Scritto da: BoringArsenal | 12/11/2013 | 10:00………………………………le sofferenze piu’ imbarazzanti fanno parte della vita,i “nonostante tutto” e il “in fondo”sono stati veramente IMBARRAZZANTI…ma si sa ognuno ha le proprioe opinioni.

  19. Noi, esseri umani,cerchiamo in tutti i modi di avere una conferma della nostra esistenza; a maggior ragione in questo frangente della storia umana noto come : civiltà di massa.A qualcuno è sufficente filtrare il mondo dentro se stesso, intimamente, altri ( più insicuri di esistere ?) invece sentono l’esigenza di esternare, di manifestare.Frequentando i campi di calcio a tutti i livelli : massimi (Inter) medi (Sassuolo) infimi (amatori) mi sono reso conto che attorno al pallone, più che altrove, si coagulano ( ci sta bene coagulano, vero?) e vengono esaltate speranze, azioni e visioni di vita.Diciamo pure che tutto è un poco esagerato.La “curva” ne è l’espressione massima.Volontà di esistere, volontà di contare qualcosa con in sottofondo la frustrazione e la destabilizzante sensazione di contare in effetti nulla.Di qui il tentativo di sostituirsi a Branca, a Milito e in fondo a Moratti.Noi tifosotti mettiamo le stesse scarpe o le mutande a rovescio per propiziare la vittoria, cose risibili per una curva, troppo pratica e poco mistica, che invece tende all’azione.A fronte di questi fenomeni, un mio collega interista paradossalmente (sia ben chiaro) lamenta la mancanza periodica di una guerra che da sempre ha provveduto a saturare l’ardore vitale di tali figuri.

  20. domanda ma vi siete accorti che noi si è vinto quando Moratti ha smesso di parlare??? quando aveva degli allenatori che facevano tutto loro??? Mai accorti che appena andato via Josè la società è ritornata quell’ammasso di cazzari che era prima?? (solo Il Mancio aveva cercato di fare un pò di pulizia) Ba ringrazio Moratti per le vittorie… per l’amore… ma rimango dell’idea che come dirigente non sia sto gran che… il Triplete lo ricordo benissimo… come ricordo il derby perso 6 a 0 i 4 allenatori cambiati in un anno manco fossimo il genoa e tutti le varie cose che ho visto nei miei 25 anni di abbonamento (in nord e non in nord) , fatti che alcuni di voi magari hanno dimenticatoCome ho letto, giustamente, ognuno ha al sua opinione, non condividete la mia, come io non condivido la vostra…

  21. esattamente , ognuno ha le proprie opinioni . che nel caso dell addio di Moratti per quanto riguarda il resto del popolo interista non sono state nemmeno manifestate. se non il day after su vari blog o forum . l indifferenza , limitata ad un semplice applauso , dimostrata dal resto dello stadio è forse peggio di questo ” terribile” striscione della curva. lo striscione racchiude tutti i 18 anni di presidenza moratti , amore et odio , sofferenze imbarazzanti come il derby perso 0-6 , i 5 allenanatori in un anno e tantissime altre disgrazie ( calcistiche , per fortuna ) che tanti dimenticano troppo in fretta. e poi i 5 scudetti , la champions. Ma si sa , il re è morto viva il re. il calcio è anche questo. sopratutto questo, memoria corta. ma forse è meglio cosi.Nota a margine per chi definisce i frequentatori della curva con aggettivi tipo merde , teppaglia ingrata . Questa è forse la vera ignoranza , liquidare un argomento con un insulto.

  22. Tra l altro il signor “settore” che oggi scrive ” a me delle 12 domande della curva non me ne frega una cippa ” non meno di 4 mesi fa dopo le fatidiche 12 scriveva questo :”Anche perchè i 12 striscioni/domanda della curva ci dicono infine che la tifoseria nel suo complesso – geneticamente rompicoglioni -, dal secondo anello verde fino al tifosotto da divano passando per il tritapallismo del primo arancio, è stata una delle cose migliori dell’Inter 2012/13. Dagli scooter e dai bengala fino agli applausi e agli stimoli del 2013 cosa sarà mai successo? Il quinquennio dorato ci ha lenito vecchie ferite e sistemato qualche sinapsi. In un’annata che in altri tempi avrebbe comportato il massacro totale, il tifoso interista mediamente si è sforzato di capire. Ha giustamente criticato, anche spietatamente. Ma si è sforzato di capire, comprendere, compatire. Mi sono capitate centinaia di discussioni: dopo 90 lamentazioni ed esecuzioni sommarie è sempre venuta fuori una proposta, una speranza, anche dall’interista più catastroficamente sfrangi-zebedei. Non è sempre stato così. Anche da qui bisogna ripartire: da Handanovic, Kovacic, Guarin e da un ambiente un briciolo più responsabile. Per questo è necessaria sincerità: non servono finti colpi, tacòn peggio dei busi, proclami esagerati, obiettivi inseguiti quando sono già sfumati. Ecco, questo potrebbe essere un bell’acquisto: l’onestà. Che ci piaccia o no. L’amicizia è già lunga, eterna: ma i patti chiari servono sempre. “

  23. sono un frequentore saltuario della curva, molte cose non mi piacciono, ma attaccarla per questi striscioni è ridicolo. e poi ha davvero ragione boring arsenal, e tutto il resto dello stadio? cosa ha fatto detto scritto? niente, come sempre. però sono capacissimi di criticare la curva, come quelli che stanno al comodo sul divano di casa ma pensano di sapere tutto sui frequentatori della curva.

  24. Ero allo stadio sabato, ed ho pensato anche io che non era un grande omaggio, anzi. Alla fine, forse, la verità è nel mezzo.Non era scritto benissimo e le intenzioni magari erano un po’ meno truci di come appaiono leggendo gli striscioni sic et simpliciter.Un po’ autoreferenziale, verissimo, ma l’anno scorso le 12 domande avevano senso eccome, e risposte Moratti non ne ha mai date (“le avrei scritte anche io, una cosa molto civile” disse, ma quanto a rispondere se n’è guardato bene).Come detto, alla fine era una questione di timing, opportunità e perché no, buone maniere.Glissare non sarebbe costato nulla, un ringraziamento fatto col cuore avrebbe dato molto al presidente e alla curva stessa. E gli errori gestionali, alcuni tremendi, sarebbero stati sempre lì, ma sabato non era il momento di parlarne, tutto qua.

  25. Meglio uno striscione (discutibile, ma alla fine non offensivo, di gratitudine di fondo nel commiato, anche se non totale e con dei distinguo) con il quale ci si può identificare o meno (se a qualcuno interessa a me non piace, per me sarebbe bastato un grazie come scrive Carla, piuttosto che una mezza resa dei conti), rispetto ad altri atteggiamenti tipo Nocerina ed a tutti quelli classificabili genericamente alla voce “violenza”.Detto questo quotissimo Flavio Mucci ed il suo splendido commento, e personalmente mi identifico nel tifosotto che non sente la spinta all’aggregazione, alla compartecipazione, all’esternazione coattiva (e coatta, a volte). Quindi, non comprendendo a fondo il comportamento contrario, non mi sento di giudicarlo perentoriamente. Solo non mi ci ritrovo.Ora che però ho esternato questa mia posizione non so più cosa pensare di me stesso….

  26. @ Hendrick_Vanderdecken , la tua è un opinione , condivisibile o no ma è un opinione espressa con intelligenza e come tale va rispettata. tanti preferiscono argomentare le loro tesi con pensieri profondi come “care le mie teste di cazzo della curva di minchioni”.La sottile differenza tra chi possiede un pc e chi sa farne buon uso.

  27. Innanzitutto complimenti a Settore. Non ho mai scritto ma leggo sempre da diverso tempo e devo ringraziarti per i tuoi scritti piacevolissimi. Intervengo sull’argomento Moratti perché credo sia giusto ringraziarlo non fosse altro per aver penato per anni (facendo spesso la figura del fesso spendaccione nonvincente) senza sporcarsi le mani con quella masnada di delinquenti che gestiva (?!?) il calcio prima del 2006. Quante vittorie in più sarebbero arrivate senza quella gentaglia. Considerato il livello degli acquisti di quegli anni credo che la gestione Moratti avrebbe segnato un’epoca in modo molto maggiore di quello che è poi risultato. Anche se non scordiamo che quello che ha vinto l’Inter in questi anni gli altri se lo sognano ed il ricordo del Triplete è entrato di diritto negli incubi più atroci di tantissimi “simpatici” juventini e milanisti. “Antonio… qua è una strage”…… ah ricordi bellissimi e impagabili. La Juventus che va a giocare in casa della Vattelappeschese di Sotto. Mai stati in B. Queste sono le cose che voglio ricordare di Moratti. Le altre tipo i troppi allenatori cambiati sono state spesso frutto proprio di quella terribile, disonesta, contingenza. Per quanto riguarda gli acquisti o le cessioni ad minchiam vediamo di far mente locale anche a quelle degli altri e vedrete che l’unica cosa che ci è mancata è stata solo un sistema di potere disonesto tipo juventus od il disonesto potere dei media di stampo milan. Io sono orgoglioso di essere interista soprattutto per l’onestà intellettuale della società e per l’impegno nel grande progetto InterCampus. Questa è una cosa di cui andare veramente fieri. Il Presidente di una squadra di calcio invitato alle Nazioni Unite. Fosse successo alla juventus o al milan (impossibile per definizione) sarebbero scorsi fiumi di inchiostro per beatificare l’agnus o il pregiudicato. Per tutte queste cose io credo di dover dire grazie a Massimo Moratti ed a tutta la sua famiglia. Anche a me piace vincere ma “non è l’unica cosa che conta” cit.

  28. ma voi siete tanto sicuri che quelli là abbiano capito, abbiano compreso, quello che hanno scritto? Erano consapevoli di quello che volevano dire? forse il loro più fine retore lo ha scritto per fare un elogio. a membro di cane ma sempre un elogio lo ha considerato.comunque io diffido da chi scrive “attaccatA” “abbandonatA” rivolto a un individuo di sesso maschile.

  29. Prima di parlare di “sofferenze imbarazzanti”perché non si prova a fare mente locale a cosa sia successo agli altri nel periodo di presidenza/proprietà Moratti?Agli albori dell’era Moratti c’erano le cosiddette sette sorelle.Vediamo un attimo:La Juve è finita in B e condannata per illecito sportivoIl Parma è finito in B e ora non lotta più per lo scudetto da anniLa Lazio non è finita in B ma, dopo uno scudetto, ha cambiato proprietà e dirigenza dopo aver rischiato la catastrofeLa Fiorentina è ripartita dalla C2 (ricordate la Florentia Viola?)La Roma, uno scudetto anche lei e poco altro, eterna seconda dietro di noi.Il Milan… ah beh, se invidiate la dirigenza e la proprietà del Milan… accomodatevi pure.E mentre alle altre succedeva quanto sopra,a noi il massimo della tragedia che succedeva era il 5 maggio una cosa che alla Juve era successa tranquillamente due anni primae al Milan è successo anche di peggio, avendo buttato in tre quarti d’ora un vantaggio di 3 gol in una finale di coppa Campioni.Per non parlare della Fatal Verona.La Roma buttò nel cesso lo scudetto dell’86 perdendo col Lecce già retrocessoPiccoli drammi calcistici che sono successe ad un sacco di squadre anche di altri Paesi.Il Bayern perse una coppa Campioni col Manchester all’ultimo nanosecondo nel 1999, prendendo 2 gol nel recuperoIl Liverpool perse il campionato all’ultimo secondo nell’89 perdendo 2-0 contro l’Arsenal (secondo gol di Michael Thomas nel recupero, e l’1-0 avrebbe regalato comunque lo scudetto al Liverpool)Insomma, tutto questo per dire che queste sofferenze sportive sono successe a tutti o quasiè la normalitàmolto meno normale, invece, è quello che è successo ad altrie che a noi è sempre stato risparmiato.

  30. io penso che moratti andasse ringraziato,ma non dimentico per niente le umiliazioni che anche grazie a lui e alla sua incapacità manageriale abbiamo patito per tanti anni.la curva non ha toppato non nei contenuti, ma nel fatto che non ha voluto fare un’azione politically correct.poi una cosa. possiamo dire basta all’idea di una superiorità degli interisti, che non siamo quella roba là, che il vincer non è tutto… che l’inter è un sentimento ecc. dcc.?basta per favore!questo è razzismo alla rovescia ed è anche ridicolo, perchè conosco tifosi molti più passionali di noi e che dicono esattamente le stesse cose.la verità è che tutti i tifosi di tutte le squadre si sentono unici e superiori agli altri. è solo l’impulso a favorire il proprio gruppo quello che ci fa dire che siamo superiori come tifosi.

  31. o signur “attaccatA” “abbandonatA” puahahhahahahahahahahahah Gli è stato dato del Lei non essendo il fratello di nessuno , “signor presidente scusi se l’abbiamo attaccata…” è italiano, certo magari non tutti lo conoscono alla perfezione….. e poi si fanno le figure di merda…

  32. Mi piace questo “ma gli altri tifosi non hanno fatto niente”.Intanto io abbraccio la tesi che sia meglio tacere e sembrare stupido che parlare e togliere ogni dubbio.Quindi il fatto che gli “altri” tifosi non abbiano detto (o meglio scritto) vaccate credo sia un punto a loro favore.Ma la domanda è: io posso portare 400 metri di striscione allo stadio?E, ammesso e non concesso che mi permettano di introdurlo allo stadio, se non dovesse piacere alle “care le mie teste di cazzo della curva di minchioni” (mi autocito, mi quoto e mi sottoscrivo con una mini ola autocelebrativa) riuscirei a srotolarlo? Perchè sono abbastanza convinto che superato il primo momento di imbarazzo e contattato il più intelligente di loro (ovvero quello capace di leggere e di grugnire una spiegazione sul contenuto dello striscione a tutti gli altri) farebbero coriandoli di me e della mia creazione.Quindi, al solito, prima di parlare di rispetto delle opinioni altrui, di libertà di pensiero ed associazione …ricordiamoci di chi stiamo parlando.

  33. ringrazio settore per avere messo su bianco, e bene, il mio pensiero. e per non avere ridotto il discorso a una dicotomia coerenza vs. ipocrisia che secondo me è secondaria rispetto all’autoreferenzialità del messaggio

  34. ma guardate che il fatto di esprimere un pensiero che altri, anche alcuni dei commentatori di questo blog hanno espresso, c’entra poco. o meglio, il pensiero c’entra ma c’entrano anche il contesto e l’occasione.loro sono come quello che si mette in fila per fare le condoglianze ai parenti di un morto e invece di dire solo “condoglianze” attaccano un pistolotto di un quarto d’ora sui suoi rapporti col defunto mentre questo era in vita, dicendo io gli avevo detto, io gli avevo chiesto, ecc.

  35. ricordiamoci di chi stiamo parlando.Scritto da: Bilanisti&Rubentini Superpiangina | 12/11/2013 | 12:18Boh, forse è questo il punto.Io non lo so. Non conosco i sistemi della curva, immagino che si ritrovino nottetempo in qualche garage a discutere sull’opportunità di mettere la domanda x al secondo o al quinto posto della top chart.E di scriverne 12 perchè 13 porta sfiga.Immagino poi che ci sia anche qualcuno che ci campi. Lo trovo strano ed un po’ inquietante.In fondo non lo so. Non ci sono mai andato e suppongo che non ci andrò in futuro.Se devo commentare lo striscione di cui parla il post, concordo con Settore sull’autoreferenzialità un po’ ridicola, per la rilevanza della situazione. Ma superato lo scoglio dell’assurdità (per me, ribadisco) della certificazione della “curva” come entità unipensante, il contenuto non lo trovo poi così sanguinante.Non lo condivido, per me Moratti è sempre stato speciale e a dirla tutta sono molto preoccupato di quello che sarà, però la possibilità di esprimersi senza bottigliate, ceffoni, o insulti, non vedo perchè la si dovrebbe negare.

  36. se si voleva ringraziare lo si ringraziava e basta e morta lì, senza tirare fuori i PIU’ o i MENO della sua gestione.se invece si voleva fargli un consuntivo, a parte l’inopportunità dal momento che era la sua ultima da Presidente, prima di rinfacciargli i MENO, AVREBBERO DOVUTO CHIEDERE SCUSA per le critiche che gli sono state fatte INGIUSTAMENTE dal 1995 al 2005, prima della scoperta di CALCIOPOLI. poi, DOPO, avrebbero potuto mettere puntini sulle i su tutto.ma DOPO.che poi, quali sarebbero le sofferenze imbarazzanti?vorrei qualche esempio che a me di sofferenze ne vengono in mente tante, perchè ogni sconfitta è una sofferenza, anche se momentanea, ma di imbarazzante non me ne viene in mente nemmeno una, che per una sconfitta non mi sono mai cagato addosso.non so loro…

  37. @Bilanisti&Rubentini Superpiangina ma stai delirando? ma hai mai messo piede a san siro? hai mai sentito di qualcuno a cui è successo qualcosa per non essere stato daccordo con la curva? a meno che non scrivi curva nord merde infami la prossima in casa esponi pure tutto quello che vuoi, sempre che ne hai voglia e che la paura di non so cosa non sia solo un pretesto per rimanere comodo sul divano@Bandini ci si trova il giovedi sera al bar sotto alla curva nord, riunione pubblica e alla luce dei riflettori 😉

  38. Vorrei tornare per un’attimo all’argomento più importante/interessante del blog: la gnocca.Nella fattispecie la mitica Uma Thurman. (lei intende del sesso, vero?)Da Sportmediaset (vabbè la fonte è quello che è) questo articolo con tanto di galleria fotografica:Uma Thurman: “C’è l’Inter nel mio cuore”L’attrice statunitense, protagonista del calendario Campari 2014, parla del suo rapporto con l’Italia: “Amo l’Italia, ricordo Roma e Milano ma soprattutto l’Inter. Mi hanno portata a vedere anche l’altra squadra, ma sono più interista”” l’altra squadra”, hahahaha… grande Uma!Anzi consiglierei Thohir che è ancora alla ricerca di un presidente…UMA FOR PRESIDENT!!! ^_^

  39. @superpiangina Si puoi , la banda bagaj che sta in curva sud ed è un interc club srotola tutte le domeniche decine di metri di striscioni su temi vari , anche contro Moratti in passato. Nessuno è mai andato e si è mai permesso giustamente di dirgli niente. Ma la propria intelligenza la si dimostra insultando da un blog le opinioni altrui si sa.

  40. @Bilanisti&Rubentini Superpiangina hai perfettamente ragione. se sabato avessi portato allo stadio uno striscione con scritto “grazie moratti” dalla curva nord sarebbe partito un commando armato che ti avrebbe ridotto in fin di vita

  41. Su ” gli altri tifosi non hanno fatto niente” . Io dico che il resto dello stadio se aveva tutta questa gratitudine nei confronti di Moratti doveva e poteva dimostrarlo. Che uno striminzito applauso non è tutta questa dimostrazione di affetto e stima o. Mi ha dato l impressione di una sostanziale indifferenza. Che è ben peggio degli striscioni della curva.

  42. ho già espresso una volta la mia opinione sul tifo organizzato, le curve, generalizzando e sapendo che è un errore, ecc ecc ecc.. dei diciotto anni di presidenza moratti, probabilmente ho i requisiti per celebrare ben poco, però ricordo bene alcune cose. la prima in assoluto è il senso di tristezza nel vedere il giocatore più forte che abbia mai potuto ammirare accasciato a terra piangendo col ginocchio nuovamente a pezzi.ricordo di aver sinceramente esultato al gol di milito in finale di champions, tanto che mio suocero pensava avessi bevuto troppo a cena e non distinguessi più i colori.ricordo che l’unico motivo per cui ho iniziato a guardare su sky le interviste del dopo partita era solo ed esclusivamente per sentire mourinho, andato lui finito di guardare interviste.ricordo gol pazzeschi di ibra, djorkaeff..ricordo un derby nel quale vinse l’inter 2-0, e io che esultavo (per il fantacalcio) perchè il raddoppio lo segnò pandev su punizione e julio cesar parò un rigore a ronaldinho. mio babbo si limitò a scuotere la testa sconsolato.cioè insomma, prima di entrare in zona papiro, di questi diciotto anni di moratti ho ricordi, mai davvero brutti. non siete la juve, per fortuna.se chi ha scritto lo striscione racchiude diciotto anni del suo presidente in dodici domande da lui stesso scritte magari, col massimo rispetto per le sue opinioni, è quantomeno un ingrato.

  43. @slurpMa ce la fate a fare discorsi intelligenti ?Il presidente dell Inter club Savona ha truffato decine di famiglie privandoli dei propri risparmi e promettendogli fantomatici investimenti grazie alle sue conoscenze in società inter.Quindi tutti quelli del secondo arancio o degli Inter club sono truffatori disonesti?La pochezza di certi discorsi è imbarazzante.

  44. boringarsenal perchè vuoi altri argomenti?! ti ha citato un fatto di soli 25 anni fa…..penso che basti per etichettare 8000 persone che vanno in curva

  45. @estecambiasso.tu hai espresso un opinione. per alcuni puo’ essere condivisibile per altri meno. io ad esempio non la condivido ma la rispetto in quanto tale. se avessi messo un “grazie moratti ” lungo tutto il secondo blu nessuno ti avrebbe detto niente. magari avresti ricevuto anche gli applausi di chi tace per dare solo l impressione di essere stupido. nessuno qua vuole convincere altri che la propria opinione è sbagliata. si contesta la critica a priori, le etichette che vengono messe con una certa facilità. parole come ” merde ” delinquenti” “feccia” e molto altro SOLO perchè si è espresso un opinione , con toni e striscioni civili , sull operato di massimo moratti.

  46. Scritto da: corso46 | 12/11/2013 | 12:45Sono veramente d’accordo con il tuo post!!!Ho sofferto per l’Inter, ho pianto per l’Inter lacrime vere, il 5 maggio, il derby di Champion, il 6 a 0 nel Derby….prima ancora Mantova poi Bayern M, Schalke 04, Celtic, il rigore di Recoba, il Verona che doveva vincere per forza il campionato come la Sampdoria, la sconfitta con l’Atalanta in casa o il rigore sbagliato da Materazzi con il Siena e persino ai gol di Bonimba che ci fece a Torino quando andò a giocare con la rubentus, ma sono stato ripagato, sì lo ridico l’Inter mi ha ripagato per quelle lacrime e mi ha ripagato perché abbiamo avuto un Massimo Moratti e la sua Famiglia che in questa squadra ci hanno messo il CUORE oltre che i soldi….Io non sò come finirà tra qualche giorno vado sotto i ferri per un operazione chirurgica”tosta” tipo trasferta al Nou Camp o Stenford Bridge……ma voglio tornare, voglio tornare per i miei e per l’Inter.ragazzi non me la sento di lasciarvi qui a soffrire da soli!!!! :-)Sempre Forza Inter ps Diamo un pò di tempo al Guaro e ad Apocalypto che i miracoli possono accadere!!!

  47. Voto per gli stadi quadrati.Scritto da: javier+ | 12/11/2013 | 13:20quotissimo javier, forse la più bella freddura del 2013 su questo blog.sperando che serva a placare gli animi dei commentatori che si stanno surriscaldando e visto che non ci saranno nuovi post a breve data la pausa delle nazionali….

  48. eppure na voltauma thurmangavarìa avùo più attensiònde BoringArsenal…dai fioi, no ste far baruffagavè tuti razònma una thurman par mixe namber uàn!io ricordo e ringrazio molte persone eppure non gli ho mai fatto uno striscione. ci penserò soprabasi & struchips partite in curva dell’Inter: 1 (finale in Coppa Italia con lazio, resto nei vari colori dei secondi anelli…)partite in curva del Venezia: millemilaquesto per dire che comprendo quanto la curva sia bella a viversi ma anche ambigua nelle sue modalità ultras che io, personalmente, non condivido.Poi vorrei dire che i 40enni che si fanno le canne in curva ormai ga più de 50 anni…ops!

  49. Scritto da: Luigi | 12/11/2013 | 14:15tipo trasferta al Nou Camp o Stenford Bridge……sarà una passeggiata allora!ciao Luigi, auguri!

  50. L’ Avvocato Prisco, del quale oggi ricorre l’anniversario di morte, avrebbe chiosato efficacemente sulla questione, rispondendo in maniera esaustiva e come sempre perfetta a ‘sti cialtroni.Mi manca. Ma tanto.

  51. cara elisa , a parte non ricorrere nessun anniversario oggi , non è insultando o alzando la voce che ci si dimostra piu’ intelligenti degli altri. i tuoi commenti sono stati nell ordine:merde immani merdemorissero male sti stronzi sti cialtroni.l avvocato Prisco , che tu citi , nelle sue uscite , battute irreverenti , stoccate aveva ben altro stile elisa. era proprio tutto quello che non eri tu.

  52. Scritto da: BoringArsenal | 12/11/2013 | 15:30″carissimo”, a parte la topica sulla data (effettivamente l’anniversario ricorre fra un mese esatto, chiedo venia), non mi sono mai paragonata all’Avvocato, che, come rimarchi tu, aveva sicuramente ben altro stile, sono la prima a rendermene conto.Resta il fatto che le curve, tutte, siano in mano a della gentaglia che riesce, purtroppo, a tenere sotto ricatto le società di calcio e ne abbiamo avuto riprova proprio ultimamente con la storia degli striscioni razzisti.Resta altresi il fatto che capitandoci purtroppo in mezzo un paio di volte (in curva nord, intendo) , questi cialtroni xenofobi e razzisti (aggiungi anche questi alla lista, ma ne avrei tanti altri) mi abbiano fatta vergognare di appartenere alla loro stessa specie, altro che tifo.Ti senti offeso dalla mia opinione?Io mi sento offesa dal fatto che potrebbero accomunarmi a voi.

  53. Fantastico vedere gli avvocati della curva levare gli scudi tutti insieme.E portando poi, come direbbero loro, argomentazioni di tutto rispetto.Perchè se loro dicono che la curva non ha mai usato violenza sarà sicuramente vero. Mi devo essere sognato io le cose.Non gli basta portare, loro si, imbarazzo alla squadra. No, vogliono anche essere ringraziati. Ma quando parlate di rispetto per le opinioni altrui, il bandierone con la croce celtica lo staccate dalla parete della cameretta?

  54. Scritto da: tagnin | 12/11/2013 | 08:30 Già, ma scusa l’ignoranza …. Perché czz continuano a foraggiare ‘sta roba? (Credo lo facciano tutte le società, mica solo l’Inter)

  55. E’ interessante vedere come chi chiede , giustamente , il rispetto di qualsiasi opinione e la libertà di poterla manifestare sia poi il primo a non rispettare e a dare contro a chi opinioni diverse. scadendo magari nell insulto o abusando di luoghi comuni degni di barbara d’urso o paolo liguori.

  56. BoringIl bilancio 2013/2014è una squalifica della curvapoi avete contribuito a farla togliere al Milanquindi questo striscione.Ho diritto ad essere perplesso?

  57. hai il diritto se la tua perplessità riguarda come in uno stato civile si possa punire random un settore di 8000 persone. A inter juve hai sentito uh uh uh di scherno provenire da 8000 persone ? o pochi isolati? provenivano anche da altri settori? e con questo non voglio dire che non sono stati fatti. ma che certe decisioni vengono prese sull onda emotiva di chissà che . il tema del momento era il razzismo , puniamo i razzisti e anche se uno non lo è puniamolo lo stesso. tanto che ci frega.la decisione di chiudere le curve è il tipico modo di fare all italiana. decisioni prese male , di fretta , sull onda emotiva . dove non si pensa ad educare i propri figli ma solo a mostrare del finto buonismo

  58. e per inciso . per fortuna che la squalifica è stata tolta alla curva del milan. si chiama libertà di espressione , certi cori possono piacere o no ma non mi sembra che in passato nessuno si è mai dissociato. anzi. anche da altri settori dello stadio si è sempre dato addosso allo juventino al napoletano al romanista. il finto buonismo è una brutta bestia.

  59. Scritto da: BoringArsenal | 12/11/2013 | 15:53 Ma finitela di parlare di rispetto per le opinioni.Proprio qui stà il punto.Le vostre non sono opinioni.Sono, nel migliore dei casi, slogan.E quindi non hanno la valenza di opinione e non ne meritano il rispetto.Prima lo capite e prima afferrerete perchè siete solo solo un effetto collaterale di cui fare volentieri a meno.Volete andare allo stadio?Andateci. Con gli amici, i figli, le mogli e le fidanzate.Svantolate bandiere nerazzurre ma fermatevi li.Perchè tutto il resto è solo motivo di vergogna.Cercare di dipingervi come vittime poi è patetico.”Ci hanno puniti tutti, ue-ue, ma mica tutti siamo razzisti, sigh-sigh”.Se avete gonfiato di botte un gobbo perchè urlava “Inter merda”, potete gonfiare di botte (visto che vi riesce bene) anche uno che grida “negro di merda”.Ma chissà perchè non lo fate. Forse siete troppo occupati ad educare i vostri figli.E detto questo credo non meritiate altri pixel.

  60. siccome io ho piacere a parlare con persone intelligenti e che non ragionano come se fossero nel salotto di buona domenica seduti tra platinette e ascanio pacelli facciamo cosi , con te ,superpiangina, l argomento è chiuso. ignorami , non mi rispondere perchè il tuo parere , se queste sono le argomentazioni che porti , sinceramente non mi interessa. tieniti pure la tua rispettabile opinione

  61. Boringtu hai ragione a dire che non è giusto che paghino tutti per le stronzate di alcuni.Allora diciamo che su 8000 della curva, solo in 100 si rendono protagonisti di episodi deprecabiliBene, in 7900 non riuscite ad isolarli? Devo ricordarvelo io che per colpa di quei 100 vi siete persi Inter-Fiorentina che avevate pagato?Se c’è una rissa nel vostro locale preferito e per motivi di sicurezza viene chiuso quel locale non dovete mica prendervela con chi l’ha chiuso(o almeno in second’ordine)ma dare la colpa a chi ha fatto casino e vi ha impedito di consumare lì il vostro caffè.Siamo nel 2014 e in Italia ancora siamo a questo puntomentre in Inghilterra la gente mangia il sushi col vassoietto sulle gambe, mentre qui la gente ha paura a portare il proprio bambino allo stadioe, se prende un posto in curva, non può manco vederla seduto.Questa è la mia (mi auguro rispettabile) opinione.Sei contento che abbiano tolto la squalifica al Milan?Sì, peccato che voi siate rimasti a cantare fuori, civilmente,mentre loro fuori hanno continuato coi cori incriminati.E non hanno avuto conseguenze.Insomma a diversità di comportamentiparità di trattamenti.Sarebbe questa la giustizia?

  62. certo, per i bambini san siro è off limits. tanto che per riempire un po’ i settori del primo anello ne entrano gratis 2000 a ogni partita. che poi, ma forse è un miracolo, tornano a casa sani e salvi

  63. Ho frequentato per anni la curva dell’inter perchè mi piace cantare e seguire le partite in piedi, anche se la mentalità della CN non mi è mai piaciuta e infatti mai mi sono sentito parte di un gruppo… andavo lì solo per vedere la partita e divertirmi cantando (non “faccetta nera” evidentemente…).Concordo e non concordo con l’articolo… nel senso che sono d’accordo che sia stato uno striscione ridicolo per i troppi “nonostante” e “in fondo”, in quanto sminuscono eccessivamente la figura di Moratti nel giorno del suo addio (e, come ha ricordato qualcuno, viste le Volvo regalate ai capetti…), però non sono assolutamente d’accordo con chi critiva a prescindere lo striscione per aver ricordato le “sofferenze più imbarazzanti”, perchè la gestione moratti non è stata solo il triplete e i 4 scudetti consecutivi, è stata anche lo 0-6 nel derby, tante stagioni anonime di metà classifica e umiliazioni come quella dell’anno scorso col nono posto… e se si vuole “rendere omaggio” a qualcuno è troppo facile ricordare solo le cose positive, non siamo mica ad un funerale qui!!!!!!L’essere stato “troppo tifoso” è stata una delle colpe di Moratti, soprattutto in questi ultimi 3 anni in cui con una gestione più intelligente e meno paternalistica (nei confronti di certi dirigenti incapaci come branca e combi e di certi vecchi giocatori come cambiasso, milito, chivu, ecc) non saremmo arrivati a questo punto, cioè doverci affidare e sperare in uno sconosciuto indonesiano che chissà cosa capisce di calcio…

  64. C’è una considerazione sullo striscione che nessuno ha ancora fatto e che invece io ho trovato il più importante e fastidioso (oltre alla parola imbararazzante che mi ha parecchio infastidito).(Di) chi è l’Inter?Molti tifosi e le curve in particolare vivono il tifo per la propria squadra con una visione distorta e megalomane di quale sia la risposta a questa domanda, perchè credono veramente che l’Inter sia loro e che la danno in mezzadria a Presidenti, giocatori, allenatori, dirigenti, i quali vengono, spendono, fanno e per tale fare vengono giudicati, e vanno, adieu! Giusto a San Martino. Questo era il tono dello striscione e anche di molti che qui scrivono “tutto passa, l’Inter (e intendono la mia Inter) resta”. Tipo tal Luca che scriveva” Moratti accattone vattene”.Personalmente trovo questa visione ridicola e megalomane, ma soprattuto ridicola. Io che sono veramente molto interista irrazionalmente, so razionalmente che il rapporto tra me e l’Inter è unilaterale, cioè per me l’Inter conta moltissimo, ma io, nel fondo del mio cuore, so che io per l’Inter non conto una mina! (Come este per Uma, per me Charlize).E quindi il mio rapporto viscerale con l’Inter è soprattuto un gioco mio, per questo tifo, piango, godo, mi arrabbio, ma poi bon.L ‘Inter per cui godo e piango e di cui sono orgoglioso è in realtà dei suoi padroni reali i quali ne hanno fatta una squadra per cui godere ed essere orgogliosi, ma avrebbero potuto mandarla in eccellenza (vittorio ne sa qualcosa) o trascinarla nel fango del doping, della frode, della nocerina, senza che io o le curve potessero farci un beato c. con tutte le 12 x 120 domande e 4.000 metri di striscioni.Se tu vivi per l’Inter, solo per l’Inter, se per l’Inter spendi i tuoi soldi, vai in trasferta anche nel Belucistan, passi i giorni a pensarci, se ti meni con i tifosi di altre squadre, fai enormi sacrifici per l’Inter, è una tua scelta. Ma se pensi che l’Inter sei tu, sei un mentecatto, come se este vivesse per Uma, se non fosse consapevole che Uma manco sa che esiste. Un conto è giocarci, viverlo perchè ti diverte, passare ore a sfancularsi qui sopra parlando di Inter, un gran bel gioco dire la mia Inter, un conto è crederlo davvero e normalmente passata l’adolescenza, le persone normali sanno capire la differenza, che se no finiscono a fare gli stolker o i serial killer. O i curvaioli.

  65. Di contro , ma se in uno stadio di 80000 persone perchè le altre 75000 non si dissociano ? , perchè non fischiano il coro contro il napoletano? perchè non fischiano il buh “razzista”Lo stadio , volenti o nolenti , è un luogo dove la parte piu’ “becera” delle persone esce. e non è questione di settore , ho 20 anni di abbonamento a san siro e ho girato tutti gli stadi d italia e non , ho visto signore di una certa età sputare e dire le peggio cose all avversario , ho visto gente dal secondo anello blu di san siro gettare cose sputare alle tifoserie avversarie quando erano al primo anello , padri bestemmiare per un rigore non dato col figlioletto accanto , gente litigare con lo juventino fuori posto al secondo arancio o al primo rosso.mai pero’ ho visto il vicino di posto richiamare queste persone a un comportamento piu’ decoroso. che strano. che poi le curve siano il catalizzatore e l insieme di tutte queste cose o anche di cose peggiori , beh questo non si discute.

  66. c’è una cosa che mi lascia perplessoquesti qua prima si approfittano della massa per agire impuniti con comportamenti che normalmente comporterebbero il fermo di poliziapoi si mettono a frignare che li punisci tutti quando invece la colpa è dei soliti pochi cani sciolti isolati gne gne uah uahperò la faccia non ce la mettono perché è lo stato di polizia l’oppressione del sistema e cazzate variema in effetti il problema sono io che ci spreco pure del tempo

  67. albertoe vanno tutti e 2000 in curva, giusto?E’ evidente che quando ero abbonato soffrivo di allucinazioni, non si spiega.Come quell’Inter-Napoli in cui si stavano menando con le fibbie.Il posto ideale per portarci un bambino.

  68. Assolutamente no se ci leggi questo sei fuori strada , semplicemente che l educazione di un popolo si vede anche da queste cose. Lo stadio è zona franca , ma lo è , chi piu’ e chi meno , un po’ per tutti. chi di voi ha mai rimproverato il vicino di posto perchè allo stadio teneva comportamenti poco consoni?

  69. Assolutamente no se ci leggi questo sei fuori strada , semplicemente che l educazione di un popolo si vede anche da queste cose. Lo stadio è zona franca , ma lo è , chi piu’ e chi meno , un po’ per tutti. chi di voi ha mai rimproverato il vicino di posto perchè allo stadio teneva comportamenti poco consoni?

  70. @tagnin: il fermo di polizia per aver cantato napoli colera? Ooma tu e piangina vi rendete conto di che idiozie dite?@mau: in parte son daccordo con te ma il discorso era più che altro che si tifa l’inter, non il presidente o giocatore di turno che prima o poi se ne andrà via (ma non per questo si deve evitare di essere riconoscenti), putroppo ammetto anch’io che lo striscione si poteva e doveva scrivere meglio

  71. mauquoto quasi tutto.L’Inter però è anche dei suoi tifosi, in senso ideale, voglio dire.Ma anche pratico ed economico.E di questo un presidente deve tenerne conto.Altra cosa è il presidente ostaggio dei tifosi, cioè, quasi sempre, dei curvaioli arroganti e stupidi che descrivi bene tu.In effetti tagnin ha ragione che si passi del tempo a discutere di questi.Boringse poi sono 100 su 8.000 è ancora più grave la cosa.Ma io penso che ne siete di più, lì a far casino.Insomma sempre i soliti 100 (sono secoli che si dice così per sminuire la faccenda) che strumentalizzano tutti gli altri.E voi 7.900 che fate?

  72. Scritto da: BoringArsenal | 12/11/2013 | 15:30Non posso trattenermi.Avevo avuto i brividi a commenti simili indirizzati, non so perchè, all’innocuo presidente del Sassuolo.a questo punto sono applausi a scena aperta. bravo. e complimenti.era ora che qualcuno ( inutilmente temo)provasse a insegnare dell’educazione alla signorina che, se non sbaglio, è laureata in filosofia.Come diceva Verdone : Vorrei conoscere quel genio di relatore

  73. Boringfammi capire bene:il fatto che io non mi incazzi col mio vicino di sedia mi rende automaticamente connivente dei suoi comportamenti?Non sarà, invece, che spesso si vuole evitare di accendere scintille in quella che è già una polveriera?Voi preoccupatevi di prendere le distanze(prendere le distanze: non sto dicendo nè di menarli, nè di prenderli a muso duro, ci mancherebbe che invitassi pure a fare ste cose,non è nelle mie corde,però, magari, evitate di difenderli, ecco) da quei pochi (ma saranno poi così pochi?) che vi fanno buttare soldi dell’abbonamento.Una volta che il problema degli stadi si ridurrà a due sputazze e quattro bestemmiestai tranquillo che basteranno un paio di steward a controllare la situazione.

  74. si tifa l’inter, non il presidente o giocatore di turno che prima o poi se ne andrà via.Scritto da: marco | 12/11/2013 | 16:55vero, però loro, Presidenti e giocatori di turno, hanno fatto la storia della squadra che tifi altrimenti avresti potuto tifare per la Galbiatese, se LORO non l’avessero resa una Grande con i loro soldi e le loro prestazioni da campioni.guarda caso la famiglia Moratti è e sarà nella storia dell’Inter per quello, insieme ai Meazza ecc.ecc. per arrivare ai Milito del 2010.invece il singolo tifoso pretenzioso come ce ne sono sia su questo blog che nella curva nord, cosa avrà inciso e cosa avrà scritto nella storia dell’Inter? niente, solo uno striscione di merda che sarà dimenticato in un batter di ciglia, mentre i Moratti saranno ricordati fintanto che l’Inter esisterà.personalmente non c’è l’ho contro la nord nè in generale nè in particolare, perchè siete solo l’espressione di un altro modo di tifare e quindi non sono cazzi miei di come uno intenda impiegare il suo tempo andando allo stadio a vivere la partita come crede.lo diventano se è per causa vostra che poi non ci posso andare io. lo diventano se uno striscione anzichè ringraziare il Presidente migliore in assoluto che abbiamo mai avuto, gli fa una sorta di ramanzina postuma e del tutto inutile, dal momento che oramai non ci potrà mai più fare un cazzo.e se lui non ha potuto mandarvi affanculo per quello, lo faccio io.in generale eh? non in particolare.

  75. Scritto da: corso46 | 12/11/2013 | 18:20 e se lui non ha potuto mandarvi affanculo per quello, lo faccio io.Applausi

  76. Bel post settore. Ma sprecato.Uno striscione scritto da semianalfabeti convinti di avere l’inter in mano e di rappresentare i tifosi nerazzurri.Mentre in mano hanno solo la loro ignoranza e non rappresentano un beato cazzo.Non mi sarei neanche sforzato ad ‘interpretare’ quello scritto arrogante e sempliciotto, talmente era chiaro l’intento di far capire a Moratti che la curva è più intelligente di lui.Hanno fatto bene quelli che hanno scritto semplicemente che era un omaggio al presidente.Che questi imbecilli meritino interpretazione, commento e critica mi sembra fuori dal mondo.

  77. Uma Thurman”Adoro l’Italia e l’Inter”Milano, 12 novembre 2013Protagonista del calendario Campari, l’attrice rivela: “A San Siro ho visto anche l’altra squadra: non mi ha colpita”

  78. Viva Vittorio!—Eh be’, la Uma milanese non poteva proprio tifare per una squadra che negli ultimi vent’anni è stata come la Steaua di Ceaucescu o la Roma di Mussolini. Grandissima figona non nuota nel letame!

  79. è esattamente quello che abbiamo pensato in tanti al 2° blu: non è piaciuto a nessuno, figuriamoci il “nonostante tutto” e l’ “in fondo”.E mi piace invece come tu, che ormai sei un famosissimo blogghe ed opinion-maker (era da anni che sognavo di scrivere opinion maker…), ti sia schierato apertamente nei confronti di quegli “intellettuali” della Nord che ritengono di essere gli unici depositari del tifo nerazzurro, dimostrando di essere caz-zu-tis-si-mo e lontano da qualunque ipocrisia.

  80. siete dei fenomeni. tutti a dire della curva non ve ne frega un cazzo e poi scrivete 100 commenti per criticare degli striscionia quelli del II blu gli striscioni non sono piaciuti? e chi se ne frega, fatevene dei vostri e esponeteli, sicuramente nel sito della curva non ci saranno degli articoli per criticarli e insultarvi, darvi degli stalker, serial killer, merde, augurandovi morti dolorose, etc

  81. vabbèper non saper né leggere né scriverenel mio piccoloscrivo quivisul bloggovisto e considerato che allo stadio domenica scorsa non mi sono dato la possibilità di essere presentescrivo quivi il mio personale striscione di commiato al Presidenteriprendendo le parole di una vecchia canzone cantata da janis joplinse mal non rimembro trattavasi della janischè ormai la mia memoria mi son dimenticato di ricordarlae ora riposa forse placidaforse beatama anche noforse si dimena e si contorce fra grovigli di brutti ricordi…vallo a saperechissà dovecioèuna roba cosìmore or less”sometimes i love yousometimes i hate youand when i hate youit’s because i love you”avrei finitoanzi nopoi mi vien da aggiungereun po’ in sordinaun bel po’ sommessamente a dire anzi scrivere il veromi vien da riprendere le parole che ho “pitturato” su di un mobiletto di casa miauna cosa vintage (il mobiletto)le parole noqueste più che vintage…no no mi stoppo che mi sta cogliendo la perniciosa sindrome da divagazioneinsomma le parole son queste”don’t take life too seriouslynobody gets out alive anyway”ritornando al folbar giuocatomi son fatto persuaso che ci mancano un numero non indifferente di cosetteper fare il salto di qualitàe su questo credo che non ci piovama la magagna più evidentea mio immodestissimo giudizioè che ci manchi il regista difensivoquello che un tempo si definiva centromediano metodista di raccordosenza tirare in ballo esempi funambolicibeh fosse per mese ci fosse una reincarnazione calcistica (in attività s’intende) di un domenico casomi riterrei più che soddisfattook mi eclisso

  82. Il punto è che si fa una tragedia e una questione di stato per uno striscione , civilissimo nei toni e nei contenuti, solo perchè diverso dalla propria opinione su Moratti.io vedo in giro solo persone che pensano piu’ a criticare questo striscione che ad esprimere il proprio vero sentito ringraziamento a moratti. il che mi fa dubitare di quanto sia veramente sentito. ma come in ogni cosa è piu’ facile criticare il giorno dopo che fare qualcosa il giorno prima .è come per l addio a beppe bergomi… capitano da una vita , ma un addio al calcio con massimo 30000 persone e uno stadio desolatamente vuoto . con la sola curva nord piena e che gli dedica un ringraziamento per l onorata carriera.

  83. Mi sono sempre chiesto quale sia la funzione del tifoso, sia sul piano economico ( e qui è abbastanza facile da capire, se spende è bene accetto) che su quello, più difficile da definire, motivazionale, emotivo.Sono stato in trasferta a Roma assieme a poco più di 100 altri sassolesi. All’olimpico sull’altro versante c’erano a occhio 50.000 romanisti. Io finchè ho giocato (18 anni) non ho mai potuto provare l’emozione dal grande pubblico; al massimo 100, 200 persone delle quali, sinceramente, non mi è mai fregato nulla, l’ unica cosa che mi esaltava erano semmai le volte che venivano a vederci le ragazze, ed in effetti in quei casi mi sembrava di essere più bello, più bravo e in uno stato speciale di esaltazione.Domenica, se il pubblico contasse qualcosa ( il dodicesimo uomo in campo) la partita, che già si presentava in salita, non si sarebbe nemmeno dovuta giocare.Invece, la forma del pallone (sferica), l’allineamento dei pianeti, il fatto che la Roma prima o poi un gol in casa doveva pur prenderlo, ha fatto si che portassimo a casa un pari all’ultimo istante ( non minuto, nemmeno secondo, proprio istante!).Adesso ci resta pur sempre il dubbio ( a noi, centinaio di supporter, ma poi è così per tutti i tifosi) o meglio l’illusione, di aver contribuito con la nostra presenza, col fatto che il cuore di Kurtic nel momento di fintare e liberarsi per il cross, fosse rinfrancato dal suo averci visto durante il riscaldamento, macchietta nero-verde su sfondo blu dei seggiolini dell’olimpico, e che Zaza , forte dei nostri incitamenti ( si saranno sentiti in quella bolgia?) si elevavasse ancor di più per rimettere di testa a centroarea nel mischione dal quale usciva un pallone col quale Berardi , conscio che sugli spalti c’era la morosa con la quale, coincidenza, festeggiava un anno insieme, fulminava infine De Santis.Forse.Resta un ipotesi, indimostrabile, come lo è l’esistenza di Dio;certamente però dopo l’ora passata sugli spalti del Camp Nou in 10 contro 11 il dubbio che qualcuno lassù ci sia e ti stia guardando è molto forte.

  84. Boringtu dici potevate fare, potevate dire, potevate pensare prima.Io dico, potevate non fare.Ognuno di noi ha diritto a esternare o non esternare i propri pensieri.Perciò come tu puoi dire che si potevano fare altri striscioniio posso dire che quello che è stato fatto dalla Curva Nord è pessimo.Oltre che per i tempianche per i modi.Poi, e questa è una previsione mia, pessimistica e che mi auguro rimanga solo un mio tetro presagio:se per Massimo Moratti, dopo 18 anni di presidenza da tifoso(glielo avete riconosciuto perfino voi)12 dei quali funestati dal sistema poi messo in luce da calciopolinon so quanti titoli raggiunti, più un tripletee una fontana di soldi spesi e di debiti copertibene, se per lui, dicevo, il ringraziamento e questo quipoi non ci lamentiamo se un domani, come credo, l’Inter finirà in mano a speculatori, che della squadra e dei colori se ne fregheranno altamente,che utilizzeranno l’Inter come fonte di guadagno e di celebrità, se non proprio di pubblicitàcon tutte le conseguenze del caso.

  85. Il punto è che si fa una tragedia e una questione di stato per uno striscione , civilissimo nei toni e nei contenuti, solo perchè diverso dalla propria opinione su Moratti.Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 10:54——————————————————————Questo è il punto. Il motivo per il quale i due modi di vedere questa cosa non si incontreranno mai. Questo…”civilissimo nei toni e nei contenuti…”.Civilissimo! Civilissimo?Definire quello striscione evolutissimo, educatissimo (altri significati dell’aggettivo da te utilizzato) è operazione ardita.Devi mettere in conto che molti non siano d’accordo con te! Perché quello striscione è OGGETTIVAMENTE villano.Villano nei modi, nei tempi e nei contenuti.

  86. Lo striscione è indifendibile, MM meritava ben altro commiato. Il punto è che quello striscione è sbagliato proprio nei tempi e nei modi.Se avevate dei puntini da mettere sulle I, non era certo sabato l’occasione. Sabato doveva essere un momento di saluti e ringraziamenti, veri, non a mo di contentino rispetto alla critica.Un presidente come MM non lo avremo mai più, e voi a dargli il benservito. Per l’ennesima volta prendo le distanza da voi curvaioli, che, fatevelo dire, rappresentate solo voi stessi e nessun altro dei milioni di interisti in tutto il mondo,Per quanto voi crediate il contrario.La cultura internazionalista dell’Inter niente ha a che vedere coi 4 nazistelli della Nord.NIENTE. Se un giorno vi svegliate e vi ritrovate a tifar lazio ci fate solo un favore.E per inciso, fra Roma e Lazio, per tutta la vita dico Roma.

  87. @wolftail forse non avete capito che la curva vuol rappresentare solo se stessa, e non gliene frega una cippa di quelli degli altri settori (me compreso, che sono abbonato al terzo rosso, quest’anno secondo rosso). i puntini sulle i a moratti li ha messi altre volte, se non ve ne siete accorti è perchè forse allo stadio non andate mai. se tu ne prendi le distanze credo che in curva se ne faranno una ragione.

  88. Le altre volte potevate mettere tutti i puntini del caso sull I.Ma non sabato.Se non capite il motivo date solo la riprova del vostro livello intellettuale. E non parlo di te, alberto individuo, parlo di una non coscienza di gruppo dimostrata dagli ultras. Chi srotola certi striscioni dimostra solo di aver avuto prr 18 anni un presidente che non meritava.Il presidente giusto per 4 gonzi fascistelli stava dall’altra parte del naviglio.Io mi imbarazzerei di più ad avere un presidente mafioso ladro e tiranno, che mi costruisce i successi con frodi e fondi neri, che mette in ginocchio l’ottava economia mondiale.Ma a quanto pare per voi meglio una roba del genere che ti da 5 champions rispetto a una sconfitta casalinga con lo schalke per 5 a 2.Se c’è una tifoseria che non può dirsi in alcun modo imbarazzata dal suo presidente quella è l tifoseria interista.Che invece nel giorno dei saluti ha voluto precisare la vergogna provata per causa del suo presidente. Siete identici a chi si vanta di essere il più titolato al mondo, uguali a chi racconta che vincere è l’unica cosa che conta. Tali e quali a chi descrive l’Inter come una barzelletta perché vince meno di rube e milan.Siate fieri del vostro presidente, altro che imbarazzo.Siamo gli unici in italia ad aver questo privilegio.Se voi vi vergognate di moratti, io mi vergogno di voi.

  89. le curve vanno svuotate proprio perché voglino rappresentare solo sè stesse, imporre la propria esistenza a gente cui non potrebbe fregare di meno di quello che cantano, urlano e, cadendo spesso nel ridicolo, scrivonoprima che questo calcio facesse skyfo per uno della mia zona era normalisimo andare a vedere l’Inter a Genova, Parma, Piacenza, tutte mete fuori regione: niente treni speciali (salvo per covi di pirla tipo Bergamo o Torino), ti compravi il biglietto e se non provocavi te la vedevi in mezzo ai locali senza grossi problemisarà colpa dello Stato oppressivo e controllore occhiuto se questo non si può più fare, o i ripetuti vandalismi, scontri, saccheggi di questi tizi?in nome dell’affermazione di quale principio queste masse di disadattati possono regolare il calcio italiano a loro piacimento?

  90. @ STEOsi civilissimo . è palese. nello striscione non ci leggo nessun insulto , nessuna offesa al presidente e all uomo massimo moratti , niente di tutto quello che tanti qui ci vedono o ci vogliono vedere. è solo un sunto obiettivo di 18 anni di presidenza moratti. se poi molti vogliono ricordare solo i 5 anni 2005-2010 buon per loro , vivranno piu’ sereni. ma la storia dell inter è anche altro , derby persi 0-6 , i gigi simoni licenziati , gli stramaccioni , i marcello lippi e la carta bianca , i gasperini , i contratti milionari a gente che passeggiava in campo e che faceva la bellavita , gli helsinborg i villareal , i bobo vieri i balotelli gli ibra che sfanculano impuniti san siro , benitez lasciato solo , le interviste rilasciate tutti i santi giorni sotot la saras…strano che i successi siano arrivati con gli unici due allenatori che han messo in disparte il presidente.fareste mai gestire la vostra azienda a massimo moratti ? io mai.massimo rispetto per il moratti tifoso ma che sia stato un pessimo dirigente in 18 anni di gestione è sotto gli occhi di tutti quelli che non hanno la memoria troppo corta. calciopoli o non calciopoli.a chi si augura un san siro senza curva nord dico senza andare troppo indietro di andare a rivedersi inter fiorentina con la curva chiusa . dove in una partita importantissima il resto dello stadio ha dato segni di vita solo per fischiare guarin. questi sono gli stadi che volete.

  91. “Se voi vi vergognate di moratti, io mi vergogno di voi.”evidentemente non hai letto gli striscioni, oppure non conosci l’italianoquanto al tuo amore per la roma (argomento totalmente fuori contesto, ma l’hai voluto introdurre tu)http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/01_Gennaio/30/stadio.shtml

  92. la cosa piu’ bella di tutta questa lunga discussione è vedere come le 3-4 persone che frequentano la curva si pongono qua dentro bene o male con toni civili mentre altri ( non tutti per forutna , , che ostentano e hanno ,a parole, una cultura superiore ai suddetti individui , non fanno altro che insultare , offendere , denigrare , scadere nel luogo comune. dovreste venire in nord trovereste il vostro habitat naturale. a detta vostra.

  93. In italiano le sofferenze più imbarazzanti hanno un significato preciso. Evidentemente non sono io ad aver bisogno di un ripasso di italiano. Preferire la roma alla lazio non significa certo amare la roma, semplicemente mi sta troppo sul cazzo la lazio. Indipendentemente dalla presenza di gruppi di estrema destra nella curva della roma, che comunque a livello generale non ha quella tendenza.

  94. in inghilterra c’è una cultura calcistica che in italia ci sognamo , indipendentemene da curve, rettilienei o semicerchi. cultura del calcio. qua si fischia un giocatore dopo tre partite sbagliate , simeone docet , la si applaude una squadra dopo una retrocessione. già non servono a niente. chissà quanti di voi poi mostrano orgogliosi la coreografia della madunina all amico milanista , o ce l hanno come sul sfondo sul cellulare o sul pc…

  95. Caro BoringArsenal: non capisco la tua posizione, difendi la curva e rimpiangi la cultura calcistica inglese. La curva che, se non ha fischiato, dopo tanti anni, con quello striscione ha dato un rapido buffetto accondiscendente ad un presidente che era prima di tutto un tifoso…. La curva da cui mi sarei aspettato non tanto di sottolineare le sofferenze, o non solo, ma una sottolineature degli anni delle ruberie accertate….

  96. Scritto da: tagnin | 13/11/2013 | 13:56 Per il tuo diletto e per quello degli amici del blog inoltro questo link che dà la misura della deriva alla quale ci ha portato chi è a capo delle istituzioni di questo paese che pure per millenni ha esportato cultura e civiltà nel mondo.http://gazzettadimodena.gelocal.it/sport/2013/11/12/news/modena-carpi-scatta-la-prevendita-1.8102754p.s. Il centro di Carpi dal centro di Modena dista 22 KM e i due comuni sono confinanti.

  97. non credo che una cosa escluda per forza l altra. l emozione che puo’ dare una kop del liverpool che canta YNWA o un celtic park in italia non la da nessuno stadio . anche se un san siro pieno e vestito a festa come purtroppo non si vede da tempo rimane comunque qualcosa che va oltre. io parlo proprio di cultura calcistica. nella gente . indipendentemente che vada in curva in tribuna o chissà dove.

  98. Cultura calcistica che manca sopratutto nella curva, cultura anche di amore verso la propria squadra anche nella sconfitta ( che qui viene chiamata severgninismo.. ) , cultura che non pretende di “asfaltare” chiunque, che fa esultare per una vittoria contro il sassuolo, il novara ( e non dire ..” mah era il novara, era il sassuolo… dovevamo vincere sei a zero e non solo uno..” ), cultura che non fischia al primo passaggio sbagliato, cultura che non si deve perdere mai e se si perde c’è la moviola…. tutte cose che non si trovano certo ne in trubuna ne in curva…. ma da una curva, forse me le aspetterei di più: leggere quello striscione mi ha ricordato che nelle curve forse, se leggono, leggono solo la gazzetta…. e se scrivono, scrivono quegli striscioni li. Lo striscione , l’sms di un gruppo…. Sarebbe interessante sapere come è stato concepito, chi lo ha concepito, se vi è stata una discussione, se l’intellettuale del gruppo ha detto “lo scrivo io”, chi lo ha cucito…..

  99. Ma l’invasione degli ultratonti non è ancora finita?Due giorni a rompere i coglioni e a beccare insulti è roba da troll.Non avete uno striscione ridicolo da scrivere?Un tifoso avversario da menare?Neppure un autogrill piccino picciò da svaligiare?Suvvia, in strada è pieno di estracomunitari. Ne troverete uno a cui regalar banane!

  100. Io che sono meridionale a sto punto gli metterei uno striscioncino, una sciarpetta, piccola, con scritto ” presidè , futtatinn! Grazie”

  101. credo che la Nord abbia dimostrato . negli ultimi due disastrosi anni si è sempre sostenuto e applaudito la squadra… i mugugni e i fischi provenivano da altri settori . chi frequenta san siro lo sa bene.ci sono delle riunioni , il giovedi’ , libere , aperte a tutti dove si discute di queste cose. putroppo per la delusione di molti , se qualcuno spinto dalla curiosità di visitare questo “zoo” non troverete alle pareti croci celtiche o busti del duce all ingresso. e con vostra immensa sorpresa c’è parecchia gente che ha titoli di studio che vanno ben oltre la terza media.

  102. ecco, l’ultimo commento di bilanisti&rubentini esemplifica l’alto livello dei commenti anti curva@Wolf tail dire che la curva sud di roma non ha una tendenza generale di destra (anzi fascista) vuol dire non sapere niente di quella curva ed essere rimasto agli anni 80. ti dirò una novità clamorosa, il commando ultà curva sud non esiste più dal 1999

  103. Boringdue cose:1) la cultura inglese, di cui tu parli, è la stessa che anni fa partorì gli Hooligans.Ecco, ricordi la squalifica a tutte le squadre inglesi dalle coppe europee?Quindi non è questione di “cultura” inglese. La cultura di cui parli, e che, mi pare di capire, ammiriè frutto di imposizioni che vanno ben oltre la discriminazione territoriale.Niente più tifo organizzato, niente fumogeni, niente petardi, niente striscioni. Tu ammiri il risultato, ma non avresti ammirato i mezzi, secondo quanto hai detto ieri e oggi a proposito delle proteste e i provvedimenti presi contro il Milan.2) più importante. E’ una domanda a cui chiedo cortesemente di dare risposta:visto che dai un bilancio negativo della gestione Moratti(calciopoli o non calciopoli, ricordiamolo):mi fai il nome di un Presidente/proprietario di una squadra italiana di serie Ache negli ultimi 18 anni abbia gestito la propria società meglio di MM?Voglio almeno un nome.A chi affideresti una tua ipotetica azienda?

  104. @estecambiassol’inghilterra che partorì gli hooligans non ha mai avuto tifo organizzato nè mai fatto uso di striscioni, petardi o fumogeniforse non sono queste cose che creano i teppisti

  105. Ah, sempre a proposito del calcio inglese:la partita, negli stati albionici si guarda seduti.Se quello di dietro ti dice siediti, tu ti siedi se quello di dietro non ti dice niente, lo steward ti dice sieditise non lo fai, sono cazzi tuoi.

  106. in inghilterra il fooball è religione , storia , tradizione del club , ben prima degli hooligans. la si canta YNWA , qua si balla su pazza Inter. l hooliganismo non è stato sconfitto è solo cambiato , se leggi qualche giornale inglese ti renderai conto che succedono piu’ incidenti in una domenica di calcio inglese che in una in italia. di sicuro non i vari de laurentis , zamparini , cellino. io parlo di gestione societaria nel suo complesso , ti direi pozzo . ma non siamo l udinese. siamo l inter. il milan ad esempio in quanto a gestione della comunicazione ci da due piste. la società di calcio va gestita da manager per vincere. vedi bayern , borussia dortmund , manU . se poi sono anche tifosi ben venga. ma prima di tutto manager capaci.un presidente deve saper scegliere i propri collaboratori in base alle capacità non al cuore.e dargli pieni poteri. sono loro che ti fanno vincere. se no finisce che ti tieni il recoba di turno a palleggiare in giardino 10 anni. Io contesto la gestione societaria non certo la persona mm.

  107. e soprattutto permetti che che lega, giornalisti, presidenti di altre squadre ti trattino come pezzenti. avete mai visto rai, sky, quotidiani sportivi prendere per il culo e trattare a pesci in faccia non dico juve e milan (che ti segano la carriera in un batter d’occhio), ma neanche roma, napoli o fiorentina come fatto in questi anni con l’inter. si è sempre accettato di tutto senza battere ciglio, compresa la demolizione dell’immagine di facchetti e gli insulti della dirigenza juventina. è possibile che il primo comunicato serio sia stato fatto 10 giorni fa per il caso campagnaro-argentina?!?!

  108. Ah, eccoci lamentiamo di Morattie prendiamo ad esempio chi?La proprietà dell’Udinesee la gestione della comunicazione del (rullo di tamburi)Milan.A posto così.

  109. coincidenza vuole che quando come allenatore è arrivato qualcuno che sapesse anche fare il manager si è vinto a mani basse. Un grandissimo comunicatore , circondato da gente fidata e capace , leggi oriali . capace di tenere testa a giornalai vari , che spostava l attenzione su di lui e non sulle simpatiche interviste accondiscendenti sotto la saras.Uno che è arrivato a appiano gentile il primo giorno e ha detto bene dov’è il mio ufficio? con quelli che lo guardavano e rispondevano “ufficio???”

  110. questo video è del 2010! io ti ho detto che l’inghilterra che partorì gli hooligans (quelli degli anni 80 che secondo te sono stati sconfitti grazie a precise imposizioni) non aveva nè striscioni nè petardi nè fumogeni, nè tantomeno gruppi organizzati. ma anche adesso è un caso rarissimoma poi non celebravi il modello inglesi e dicevi che se stavi in piedi in inghilterra erano cazzi tuoi? qui sono in campo, altro che seduti in curva

  111. purtroppo se ragioni da tifoso che vede solo nerazzurro ti riesce difficile cogliere il discorso.il milan non sa gestire la comunicazione , ok. toglietevi il paraocchi.l inter non sa gestire la comunicazione. dalle basi come la vendita dei biglietti ( gente accampata in via massaua ) ai comunicati stampa sui giocatori. a dire il vero ho detto bayern monaco ma tu ci leggi udinese.

  112. toh, contestano la politica societaria quando è finito il foraggio, speriamo solo non buttino le volvo dal terzo anello e si limitino a rollarsi le canne e vendere le felpe con le scritte in gotico che fa tanto nazionalsocialistase c’è stata una cosa davvero imbarazzante e pericolosa in questi anni, ma è comune a tanti altri presidenti, è il pizzo pagato alle mafie da stadio, gente che guarda la partita di spalle e quand’anche ci fosse da fischiare guarìn, se anche ne capisse il motivo, non credo gli interesserebbe più di tanto

  113. Catarí’, Catarí’ pecché mm”e ddice sti pparole amare?!Pecché mme parle e ‘o core mme turmiente Catarí’?!Nun te scurdá ca t’aggio dato ‘o core, Catarí’ Nun te scurdá Catarí’Catarí’, che vène a dicerestu pparlá ca mme dá spáseme?Tu nun ce pienze a stu dulore mio?!Tu nun ce pienze, tu nun te ne cure Core, core ‘ngrato T’hê pigliato ‘a vita mia!Tutto è passato e nun ce pienze cchiù.Scurnacchiati…….Sempre Forza InterOra è sempre Massimo Moratti Presidente……penso che questa canzone anche sé non è meneghina dica tutto….Massimo ha amato non solo l’Inter ma anche i suoi tifosi (pure quelli della Curva Nord)

  114. ecco, finiti gli argomenti attaccano con le volvo, così come fanno, divertendosi un mondo, su fabbrica interecco, fateci un salto adesso, e leggete cosa scrive nicoletti, uno mai tenero con la curva.

  115. strano che i successi siano arrivati con gli unici due allenatori che han messo in disparte il presidente.——————————-Ma a te chi lo ha detto? Ti è sembrato o lo sai? E lui si è fatto mettere da parte? E se si, perché? Aveva paura?E poi tutta la parte relativa alla cattiva gestione del denaro…sembra quasi che stiamo parlando di soldi tuoi…Se vorrei Massimo Moratti a capo della mia azienda? Assolutamente si!Ho letto “Nel Paese dei Moratti” di Giorgio Meletti (…mi pare…). Un libro che “attacca” il capitalismo definito coloniale della famiglia Moratti appunto…Ebbene un libro che li voleva accusare alla fine li esalta…perché è evidente che chi lo ha scritto non sa nulla ma proprio nulla di come vengono gestite le imprese di una certa dimensione nel nostro paese!

  116. albertose è per questo ci sono episodi anche nel 2013, senza andare indietro di tre anni.Il punto è:quello che voi chiamate “cultura inglese” non lo è per niente.Altrimenti non ci sarebbe manco un caso, o giù di lì.Semplicemente sono state inasprite regole e sanzioni.E chi sgarra, nella stragrande maggioranza dei casi, pagao, se non altro, sa di sgarrare, non vuole anche aver ragione.La stessa cosa dicasi per la gestione Moratti:non è stata una gestione perfetta sono il primo a dire che Facchetti non è stato adeguatamente difesoma da qui a preferire la dirigenza dell’Udineseo ritrovarsi ad invidiare la dirigenza del Milan…no, dicola dirigenza del Milan.Perché loro hanno la comunicazione e ci danno due piste.Eggià.E allora mi chiedo:noi siamo sempre quelli per cui il fine NON giustifica i mezzi,giusto?Sennò stiamo parlando di due squadre diverse.E io, se permettete, mi tengo la mia.

  117. Quindi l inter come azienda è stata ed è gestita bene . Quindi moratti nell inter di josè e in parte di mancini aveva lo stesso ruolo che aveva nell inter di stramaccioni. chi non vorrebbe a capo della propria azienda una persona che cambia 19 collaboratori , leggi allenatori , in 18 anni.prendo atto.

  118. ripeto se ci leggi quello che vuoi.leggi la cosa sull udinese dove dico che siamo l inter e non dobbiamo paragonarci a udine ma a bayern o manUcapitolo comunicazione . solo in questo campo. domanda secca levandosi i panni del tifoso é gestita meglio la società inter o la società milan ?si sentano liberi di rispondere tutti.

  119. dovresti rispondere , capitolo comunicazione/marketing è stata gestita meglio l inter o il milan ? e per comunicazione intendo tutti gli spifferi della pinetina che il giorno dopo come per magia erano titoli sui giornali , prendere allenatori e screditarli dopo tre giorni e cosi via

  120. TEMA: LA CURVA SVOLGIMENTOLa curva rappresenta una costante della vita di tutti noi.La curva è l’gnoto alla fine del rettilineo, è il susseguirsi armonico delle linee di un corpo femminile, è il grafico che indica il progresso (o il regresso) del tuo conto in banca, è il modo in cui viene definito un gruppo di tifosi spesso beceri, brilli, drogati, teppisti e più o meno manifestamente ricattatori. I curvaioli di professione sono gli eredi degli antichi loggionisti, gli antichi (e anche odierni) frequentatori dei teatri, fra i quali, fin dai tempi di Puccini, si nascondevano dei ricattatori di professione che volevano essere pagati per non sabotare lo spettacolo, e che divenero famosi alla fine dell’800 in occasione della prima Milanese della “Madame Butterfly”.

  121. Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 17:20———————————————L’Inter non è un’Azienda! E’ un’altra cosa…Quelle che vengono gestite come aziende (in Italia) non vincono!!!Se non è come dico io dimmi chi vince senza avere buchi di bilancio.Moratti ha sempre avuto lo stesso ruolo con tutti gli allenatori; con i più bravi probabilmente si è comportato in modo diverso…tra l’altro mi sembra un comportamento intelligente. O preferiamo le persone che qualunque cosa accoda si comportano sempre nella stessa maniera?

  122. dovevi rispondere inter ma non l hai ancora fatto 🙂 la roba dei cinesi e del nuovo stadio con tanto di foto dell anno scorso , gestione impeccabile. giocatori che bypassavano l allenatore e andavano a piangere dal presidente…julio velasco…se vuoi continuoma ste cose me le devo essere sognate.

  123. Ho diomenticato di dire una cosa: Secondo me lo striscione di sabato conteneva tanto un addio a Moratti quanto (e soprattutto) un messaggio a Thoir, perchè era come se dicesse “guarda che dovrai fare i conti anche noi”.

  124. “gestione”.Ovvero? La domanda è se mi piacerebbe essere preso per il culo sotto elezioni? Se sarei deliziato di ricevere letterine dai milan club che mi ricordano per chi votare? Se mi sentirei virilmente appagato a vedere il dg che fa il macho con una giornalista che ha appena fatto una domanda non in scaletta ad un giocatore? (“le faccia a me queste domande…” sottintendendo “se ha il coraggio”)Se vorrei che la società pretendesse le scuse degli arbitri?Se esulterei al quindicesimo rigore concesso perché la mia squadra che vince “fa il bene dell’Italia?”Se sarei contento che uno della famiglia del presidente chiamasse “negretto” un giocatore della mia squadra?Se vorrei che i giornalisti non esagerassero MAI con la mia squadra solo per tornaconto economico?Oh, non ho molto tempo, ma volendo a 12 ci arrivo.

  125. Boringdopo tutto quello che ho detto credevo non ci fosse neanche il bisogno di darti una risposta.Anzi,a dirti la verità, io non credevo neanche che, parlando con un tifoso interista,si sarebbe mai posta anche lontanamente la questione.Per non parlare della comunicazione.Boh, a me sembra di sognare ancora adesso.

  126. Io voglio vincere . e per vincere devi essere gestito come il bayern monaco , come lo united come il chelsea come il barca come il real . o intraprendere politiche a lunga scadenza e rischiose come il borussia.progetti dove si rispetta la tradizione del club ma gestiti da manager competenti. questa ,attualmente, è l unica maniera per vincere ed essere un top club in europa. il ruolo che ci compete.L inter aveva due strade dopo il triplete , elevarsi al livello di questi club o tornare in seconda fascia . è palese qual’è la strada intrapresa.

  127. no beh allora teniamoci branca ( ma non doveva dare delle spiegazioni mesi fa) fassone (ah si quello che indossava le magliette con scritto 31 quando era alla juve ) ausilio (chi ?)… per me al real o a manchester non sanno nemmeno chi sono sti tre .

  128. Politiche a lunga scadenza?Ma se dopo manco 3 anni dall’ultima vittoria(dopo qualcosa come oltre 15 trofei)già la dirigenza del Milan inizia ad avere un certo fascino, quanto a comunicazione, eh, s’intende(il che sarebbe un’aggravante, ma vabbè)Solo a titolo informativo:prima di tornare ad essere una squadra di primo livello il Borussia ha rischiato il fallimento.A noi certe cose, ad oggi, neanche ci sfiorano.

  129. curvaioli potete dire quello che volete, l’Inter ha fatto degli errori lo sappiamo, e allora?la faccia del Presidente l’altra sera era tutta un programma, dopo aver speso miliardi e aver sofferto ha dovuto subire lo sbertucciamento da parte vostra , rimaioli senza arte ne partefondetevi con la curva dall’altra parte, cosi potrete godere dei benefici del loro superiore potere mediatico che tanto vi sta a cuore.

  130. In pausa pranzo scrivevo che non meritavano mm come presidente, mentre quello giustoStava al di là dei navigliSe il fondo nero ti fa vincere la Champion bene così.Ecco, manco il tempo di dirlo ed è arrivata la conferma umana.’Il signor Aldo Serena non potrà più entrare a san Siro durante le partite del milan’È questo il tipo di comunicazione che vuoi?O preferivi avere i trequarti della stampa a libro paga?Arroganza, minacce e interferenze con la libertà di stampa ed espressione.Mi sa che le due piste son quelle che ti tiri su dal naso.

  131. Vabbè per la felicità di molti mollo il colpo. è stato un piacere parlare educatamente e senza offese con alcuni. pur avendo opinioni diverse sul calcio sull inter sulla curva.Purtroppo l ignoranza e la stupidità è di casa un po’ ovunque vedo . non solo in curva nord a quanto pare. peccato perchè pensavo che le discussioni con la mancanza di contradditorio fosse una prerogativa di silvio berlusconi. mi spiace avervi annoiato per ben due giorni. statemi bene. p.s.non tutte le persone che scrivono su internet sono stupidi ma tutti gli stupidi scrivono su internetforza inter.

  132. tipico atteggiamento di chi si sente superiore e inadeguato a un consesso troppo inferiore al suo livello, e che in realtà non cambierà lidi al massimo il nickcose già viste, in effetti molto boring

  133. Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 18:47 …dispiaciutisssssimo che molli il colpo.Siamo proprio cattivi.Ma giovedì tanto ti trovi al baretto con i tuoi comprensivi amicicci.Una birretta, un coro xenofobo e passa tutto.

  134. Stai pure tranquillo che questo è l ultimo messaggio. non mi sento assolutamente superiore a nessuno qua dentro anzi, credo che i toni dei miei messaggi lo dimostrino . superiore solo a chi durante una conversazione usa gli insulti come risposta e non argomenti. sinceramente di farmi trascinare in risse virtuali da quarta elementare non ne ho assolumente voglia e tempo. a me piace parlare con persone intelligenti che danno risposte intelligenti e qua sicuramente ce ne sono e ne ho avute. purtroppo c’è anche gente che dimostra di non essere in grado di tenere una conversazione con qualcuno che la pensa in modo diverso.

  135. o da: Bilanisti&Rubentini Superpiangina | 13/11/2013 | 19:08 A me pare che Boring esprima il suo parere in maniera pacata ed inteligente.Poi si può essere d’accordo on(ad esempio a me le curve non piacciono).Però i curvaioli sembrano quelli che rispondono sguaiatamente.

  136. ‘Azzo oh: qui uno nuovo o bussa sottotono sguainando km di lingua vellutata, o viene direttamente passato per le armi dai “gerarchi” (aka tuttologi) (aka temperaminchie) (aka ma chi minchia credete di essere, a parte i bytes die vostri pc). L’ABC die berluscones. Poi ci si lamenta che non scrive piú nessuno, benedetta coerenza.Semper forza Inter.

  137. Siccome so già chi sia il “tuttologo temperaminchie”(gerarca non credo proprio, ma vabbè)vorrei far sommessamente notare che il boring di cui sopra non sembrava disdegnare la discussione col tuttologo in questionetanto più che, come sempre, non ho insultato(controllare please)e tanto più, in second’ordine, che sono d’accordo anch’io che non era il caso di aggredire e insultare chi, comunque, si stava ponendo in modo amichevole e civile.Poi, vabbè, diciamo che è tutta colpa del tritaminchie e blablabla una più, una meno,sai che cambia.Semper stammi bene.Con osservanza.

  138. poi ci sarà sempre uno lì in mezzo in grado di leggere e scrivere che si metterà a spaccare il capello in quattro per spiegarti che quelle quattro stupidaggini scritte in rima baciata su dei lenzuoli sono, addirittura, delle “opinioni”tra l’altro, guardate che qua le volvo son finite ma di là ziofester regala ancora gli abbo, pensateci

  139. Uh, ho offeso qualcuno?Era giusto la mia intenzione.p.s. gli aneuploidi curvanti offendono un’intera specie, mi preme ricordarlo.

  140. Uhtoccato il nervoed il temperasalamadóbuon divertimento, gens.Uh, ma chissá chissá perché a parte i soliti noti ( a se stessi) non scrive piú nessuno.Uh!!! Surprise 🙂

  141. Vabbè,non hai detto nienteas usualIl problema è che ora non leggi manco più.”è stato un piacere parlare educatamente e senza offese con alcuni”Parola di BoringPoi vabbè, se è solo un modo per scaricare l’antipatia fa’ pureche vuoi che ti dica.Sempre meno sagace.Dio sa che t’è preso.

  142. Ciao a tutti e’ la prima volta che scrivo ma ‘lurko’ questo blog da 10 anni o piu’. Sono abbonato allo stadio dalla stagione 93-94, ero presente a madrid (dopo 17 ore di coda in via Massaua); nella mia ‘carriera’ sono andato pochissime volte in curva e sono quasi sempre su posizioni distanti dalle loro (una cosa che mi fa incazzare abbestia e’ il fatto che tutte le nuove restrizioni introdotte per la sicurezza degli stadi (tesseradeltifoso tornelli postonominale divieto di trasferte ecc) sono regali fatti dai nostri amatissimi politici che valgono per tutti i tifosi ‘normali’ come me che al massimo bestemmiano in turco ma NON per le curve per le quali le norme sono state fatte.. vabbe’ veniamo ai fatti in questione.. Ho seguito la vostra discussione e devo dire che nonostante la premessa ‘anticurva’ mi ritrovo molto sulle posizioni di boring, sono d’accordissimo con lui per quanto riguarda la gestione dell’inter morattiana e sono convinto che nel quinquennio magico abbiamo vinto grazie al mancio e a mou e solo in piccola parte grazie a MM e tantissimi interisti che conosco la pensano come me. MA (ed e’ un ma gigantesco) non era l’ultima partita il momento di rimostranze, secondo me per due motivi: primo: ormai Moratti e’ fuori dalla societa’, non e’ piu’ necessario fargli notare errori a cui non potra’ rimediare, ormai quello che e’ stato e ‘ stato . Secondo, tutto quello che ha fatto lo ha fatto in buonafede SEMPRE per il bene dell’ INTER e nessuno potra’ mai dubitare di questo (altro che silvio)Io avrei chiuso semplicemente con ‘Ciao presidente grazie di tutto’.Ho finito scusate la lungaggine e torno a lurkare.PS per i curvaioli: solo due volte nella mia vita mi sono vergognato di essere Interista, la prima quando ho visto uno scooter rotolare, e la seconda quando un derby di champions e’ stato sospeso per lancio di torce.

  143. Scritto da: Enzo | 13/11/2013 | 19:42 Enzo, a me non piace discutere con chi il martedì parla di libertà di opinione, il giovedì scrive striscioni stronzi e la domenica ulula alla gente di colore.Intendiamoci, sarà un limite tutto mio ma a certe cose non derogo.

  144. Le coreografie?!Penso si possa vivere anche senza.Se per una coreografia devo sopportare mafiosetti da curva e fascistelli, bulli di quartiere e botte al primo sospiro, beh allora ne facciamo volentieri a meno delle coreografie, tutta la vita.Ma la cosa che più mi stupisce è che sono ridicoli, prima di tutto, sempre a trafficare dietro a una squadra di calcio.Fosse anche l’Inter!Che tristezza.Questo i più naive ovviamente, gli altri, quelli furbi, i capipopolo, si fanno i cazzetti loro, e fanno comunella coi politici che li proteggono in cambio dei voti.Le società di calcio (anche la nostra) sono conniventi e responsabili di questa situazione assurda e sventurata, che con lo sport e il calcio non ha nulla a che vedere: ricorderò sempre il derby romano interrotto per colpa di questi deficienti!Hanno potere, e siamo sotto costante ricatto e violenza, ed è ora di finirla!Tolleranza zero.

  145. Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 13:56Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 15:59Scritto da: alberto | 13/11/2013 | 16:05Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 16:19Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 17:20Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 17:50Scritto da: BoringArsenal | 13/11/2013 | 18:01ammazza, che fenomeni questi due qui!tutto il giorno a ripetere cose dette e stradette su questo blog da tre anni a questa parte dai vari tagnin Internazionalista e compagnia bella e pensavano di essere originali.mah!per inciso: lo striscione sarebbe stato comunque un gesto stupido e di una abissale ignoranza, anche se tutte le stronzate che hanno elencato oggi e che quotidianamente ho combattuto sul blog quando le dicevano la maggior parte di quelli che li hanno attaccati oggi fossero state vere.era l’ultima volta da Presidente, cazzo costava ringraziarlo e basta anche se fosse stato uno così incapace da vincere SOLO 16 trofei in 18 anni?e dai, con un po’ di buona volontà lo potevano fare.però volevano vincere di più poverini…difatti prima di Moratti erano abituati molto meglio.volevano una società come il Bayern, come il Chelsea, come il Barca.saranno mica quelle che abbiamo sistemato nel 2010 con Moratti Presidente ?.

  146. Forse perchè Moratti E’ un coglione, a cui tutto sommato abbiam voluto bene.Forse perchè le vittorie sono arrivate NONOSTANTE lui e non GRAZIE a lui.

  147. Ma non sarà che i vari Maicon, Sneijder, Eto’o, Milito, Motta, Mourinho, Ibrahimovic, Stankovic, Samuel, Cambiasso, Ronaldo, Djorkaeffmica li comprava Moratti.Li comprava la curvacon la colletta del giovedì.No, perché dopo la storia che noi si invidia il Milanm’aspetto di tutto.

  148. forse perchè i veri coglioni sono quelli che ancora non hanno capito che su 18 anni di presidenza di campionati ne ha fatti solo 7 veri perche’ gli altri 11 erano taroccati, e se su 7 ne abbiamo vinti 5, non vedo cosa ci sia da lamentarsi.forse perchè i veri coglioni sono quelli che dicono “meno male” che sono arrivati il Mancio e poi il Mou, dimenticandosi che li ha voluti lui, ingaggiati lui e pagati lui, nonostante la maggior parte dei tifosi il primo non lo volesse nemmeno dipinto sulla porta di Appiano Gentile.forse perchè i veri coglioni sono quelli che vanno a sindacare come ha speso 1,5 miliardi di eurini, anzichè essere contenti di avere trovato un Presidente così munifico e disposto a metterci sempre dentro soldi nonostante i risultati non fossero adeguati al “suo” sacrificio, e se la contestazione poteva essere in parte scusabile prima di Calciopoli, in parte, non del tutto, dopo che Calciopoli è stata scoperta nessuno avrebbe dovuto più aprire bocca se non per chiedergli scusa, ma non ho mai visto striscioni che ci provassero, dal momento che è stato acclarato, anche se i campionati annullati sono stati solo 2, che li avrebbero dovuti annullare tutti e rendercene due, quelli del 1998 e 2002, che a campionato normale avremmo STRAVINTI, dal momento che quasi li vincevamo pur con tutti i paletti che ci hanno messo sul percorso, al contrario del loro tutto in discesa. forse perchè i veri coglioni sono quelli che lo criticano con uno striscione di commiato che velatamente gli fa capire che, pur volendogli bene e essendogli riconoscenti, lo hanno sempre considerato e considerano un coglione.e questo, alla fine, fa capire chi sono veramente i veri coglioni di questa storia.senza il forse…

  149. Voler replicare in Italia un modello di società calcistica come lo sono alcune in altri paesi è da persone ignoranti (nel senso nobile del termine eh…).In Italia se vuoi vincere fai i debiti e vai dal culo; è matematico.Un esempio pratico? Le bancarelle fuori dallo stadio! Un’altro? La burocrazia per costruire uno stadio (rube a parte ovviamente…che chi vive a Torino, come me, sa…). Un’altro? I nostri mecenati risentono della crisi il triplo degli altri… ecc ecc ecc

  150. complimenti, a una persona (boring) che esponeva pacatamente, con civiltà e in maniera argomentata, le proprie legittime opinioni avete dato del cocainome, spacciatore, nazista, razzista, coglione, prezzolato del presidente (ma che grande persona sarebbe un presidente che paga e regala volvo a dei nazisti?)siete proprio dei grandi democratici, complimenti davvero

  151. Scritto da: alberto | 14/11/2013 | 11:51cosa vuoi…sono le cose che hanno sempre detto e scritte loro, solo che dette da uno della curva gli dava fastidio.non che siano vere, eh?però dette da loro, vuoi mettere?

  152. Scritto da: corso46 | 14/11/2013 | 12:00 Arieccolo. Una bella moralizzata e via, verso nuove avventure.Se solo tu fossi meno ottuso, ti renderesti conto delle differenze.Ma si sà, quando si combatte una crociata non è che si può andare molto per il sottile. Posto che io del coglione al mio presidente non l’ho mai dato, mi sembra molto diverso contestare gli ultimi anni di gestione e contestare la gestione di tutti i 18 anni.Mi pare molto diverso ritenere auspicabile alla luce dei fatti un cambio di proprietà e descrivere come imbarazzanti dei momenti della presidenza.E, anche fosse, mi pare molto diverso farlo mentre si analizza la situazione della squadra e mentre si saluta un presidente.Ora, pensavo che anche tu ci potessi arrivare. Ma a quanto pare no.Spero, avendotelo spiegato, che finalmente abbia capito anche se ne dubito e la smetta di trollare su questo punto.Sulla questione curva: a me hanno dato fastidio (come ho scritto, ma forse tu eri troppo impegnato a lucidarti il piedistallo per farci caso) i modi ed i tempi. E mi avrebbero dato fastidio anche se a farlo non fossero stati loro. Quello che penso di loro, prescinde da questo ultimo caso che è solo l’ultimo in ordine di tempo.Quindi, non ci vedo nulla di male nel considerare diversamente le stesse (facciamo finta) cose se dette da persone diverse in momenti e contesti diversi.Lo so, sono stato brusco. Ora sbroccherai, mi darai del pirla e via dicendo perchè ho detto che sei ottuso e non capisci.Ci stò. Se vuoi evitare un papiro consideralo fatto. Ma ti capirei se volessi dare un tocco più personale al tutto.Prima di farlo però ti invito anche a riflettere su quanto ho scritto. Così magari ti renderai conto che hai fatto al solito un mischione di posizioni ed intenti.

  153. Io sono personalmente convinto che se Moratti avesse venduto il 23 maggio 2010anziché oggilo striscione non sarebbe stato di quel tenoreci sarebbero state scene d’isterismovedovanzee chi più ne ha, più ne metta.Mourinho l’aveva capito ed infatti è quello che ha fatto.E’ andato via da eroe, prima che gli si dicesse che sipperò Quaresmasipperò Arnautovicsipperò quella partita con l’Atalantasipperò contro il Cataniasipperò non fosse stato per Pazzinie così via.

  154. Scritto da: Bilanisti&Rubentini Superpiangina | 14/11/2013 | 12:35accetto l’invito ma nel contempo ti faccio anche il papiro.troppo comodo, se no.ti toccherà anche leggere.però prima ti anticipo quello che penso di te: ti considero un gran coglione nel caso tu invece non legga tutto.se adesso vuoi proseguire bene, altrimenti amen che lo scopo è raggiunto.se leggi, BENE , Settore ne fa solo una questione di striscione, che la curva la bypassa come ridere, mentre tu e gli altri, avete bypassato lo striscione e vi siete scagliati contro la curva.che, basta leggere le argomentazioni di quei due lì, non hanno fatto che ripetere ad libitum quanto detto da tagnin, Internazionalista e vari compagni di merende.che poi loro lo abbiano voluto fare presente anche nella lettera d’addio, a parte l’assurdità e tutto il resto, cosa cazzo cambia sostanzialmente?niente, solo che essendo presumo un po’ più ignoranti o forse meno sensibili alle ipocrisie, glielo hanno ripetuto e ricordato di nuovo quello che in realtà han sempre pensato di lui.perchè la verità è questa, Moratti non nutre di molta considerazione tra gli Interisti, di curva e non.dirlo per tre anni e dirlo anche l’ultima volta non cambia un cazzo per me che leggo e commento sul blog, mentre per lui ha cambiato moltissimo, e difatti io mi sono incazzato e l’ho anche detto subito a quei minchioni che hanno sbagliato, ma chi ha sempre scritto le stesse cose, con che faccia ha potuto criticarli?se vuoi posso suggerire: di m.

  155. Come si fa a paragonare l’Inter a ManU, Barca, Real e Bayern, non fosse altro perché la tifoseria italiana, e milanese, è molto più frammentata di quella spagnola e tedesca. Forse solo i mariuoli raggiungo la massa (di merda, nel caso specifico) critica. Per costruire una squadra molto competitiva in europa dobbiamo avere un magnate a la PSG, Chelsea, ManC e/o sviluppare il merchandising in Asia. Si vedrà se Thohir vorrà e riuscirà a farlo. Moratti non ha più quattrini da sbattere nel cesso, ma questa non è una colpa. OK, ha venduto malissimo Pirlo, Seedorf e Roberto Carlos, ma è riuscito a vincere una strepitosa Champions quando già il salvadanaio era entrato in riserva. Grazie Massimo!

  156. Quoto Corso, su Moratti ho letto sempre un mare di infamie, poinoiosamente mi ripeto:siete veramente convinti che gli errori di Moratti siano così straordinari e che al Chelsea o al Bayern non ne abbiano fatti, ne fanno e faranno di analoghi? Io no, anzi. Già ho detto che di cazzate ne vedo fare a tutti.Anche peggio.Ma accettare come cosa normale che si perda? ieri Costacurta parlava con Boban di Cambiasso: io non sono sorpreso della rinascita di Cambiasso, è un grande campione. Noi (lui e Boban) ricordiamo benissimo anni in cui si arriva 11cesimi e l’anno dopo si vince lo scudetto. E’ normale!” Per tutti, tranne che gli scrivani dei blog interisti. Che quel che ho letto qui sopra sul Cuchu…….siete veramente convinti che se Moratti se ne fosse andato con il Mou oggi l’Inter sarebbe messa meglio sia pure con un magnatissimo spendosissimo? Io no. che di magnatissimi spendosissimi che non vincono per anni ne ho visti.Qui si continuano ad elencare come colpe garvissime gli insuccessi.Ovviamente adeguatamente isolati dai successi. Capisco che nella cultura parafascista di cui si nutre la curva perdere è imbarazzante e anche peggio, ma nel mondo dello sport è invece normale. La differenza tra un grande presidente e un pessimo presidente è che il grande presidente vince ANCHE molto (non SOLO, che a vincere solo non ci riesce neanche la Juve con tutti i suoi furti).siete veramente convinti che Mou abbia fatto bene a scappare a Madrid con QUEI risultati, ottenuti con quella squadra. Io no, che cosa pensano a Madrid di Mou lo so bene, il mio amico Fernando (dove abitai per la champion) che tifa Atletico ora lo adora causa pessima figura: veni, vici pochissimo, me ne andai scornato è il loro motto.Lui è andato in Spagna, strapagatissimo, con fior di top, gli han comprato chi voleva per vincere la terza champion e ha fatto la figura di Ibra: non l’ha vinta. E oggi, nonostante gli omaggi arbitarli, è 4° dietro al Southempton!Un tempo qualcuno qui scrisse che certi interisti meriterebbero di finire in eccellenza. Sono d’accordo. Siam diventati sboroni grazie a Moratti e adesso gli imputiamo di fare una cosa normalissima, anche perdere. Come i bambini viziati cui si nega qualcosa: papà cattivo. Colpa tua Massimo, una vera, sola colpa tua, averci abituati troppo bene.

  157. Scritto da: mau | 14/11/2013 | 14:16″ thohir vendila” cominciano le critiche dei “tifosi” d’altronde dopo 3 ore non ha ancora comprato nessuno..”quando thoir la smettera cn sta pagliacciiata di offrire caffe e cappucciniforse ci spieghera ke intenzioni ha cn l’inter”Una delle tante perle del web. E no, non ha 12 anni. No comment.

  158. da questa diatriba non se n esce piu’…avvisate il sig.Torti di disquisire su un qualunque altro argomento sperando che i botta e risposta siano di un altro tenore.

  159. Io credo che tutti dobbiamo della riconoscenza alla famiglia Moratti (si, perchè tutto quel ben di Dio che abbiamo vissuto nel 2010 ha radici lontane), pur con degli inevitabili distinguo.Ma come non serbo rancore ad un amico per un’azione che mi ha fatto dispiacere, così posso perdonare a MM se ha venduto per un pacchetto di Big Babol Pirlo o Seedorf, o se ha sfamato un incompetente come Branca per anni, o bla bla bla.Ma non è certo il momento dell’addio (o dell’arrivederci…) quello in cui dirti che stai sbagliando, lo faccio prima, quando puoi fare qualcosa per cambiare. Oppure non lo faccio più. Quando le porte si chiudono, ed i fabbri cambiano le serrature è troppo tardi, oltre che inutile e stucchevole.Questo per dire che nella forma oltre che nella sostanza quell’esagerazione di collage di striscioni era roba che andava evitata.Alcuni ragazzi di curva che hanno scritto in questi giorni vedono diversamente da me la storia di questi 18 anni, e ci sta.Mi dispiace sempre quando in famiglia si litiga, perchè chiunque abbia ragione, è una sconfitta per tutti.Il senso di appartenenza di noi tutti alla Beneamata ci unisce, ma ci porta ad esprimerci spesso in maniera diversa, se non antitetica.Il viscerale, il fondamentalista, l’accomodante, il riconoscente, e mille altri caratteri che come unico tratto di discontinuità hanno il nero e l’azzurro.C’è chi lo fa in curva e chi lo fa in un blog.Oltre che procurare meno bernoccoli e non avere identiche conseguenze penali, quale è la differenza tra aggredire qualcuno fisicamente in curva oppure su un blog?Sono, in questo, d’accordo con chi (credo tagnin) attribuiva a questo atteggiamento oltranzista l’assenza di parecchi commentatori “storici” dal blog, questo “celodurismo” (io sono più interista di te).I capipopolo della curva, a mio parere, sono anche qui.Una differenza (non da poco) è che nessuno regala loro delle Volvo.Ma al netto della cifra economica, è poca cosa, come differenza.Vi abbraccio tutti, e scusate il papiro.

  160. Brutta specie “i generalizzatori”.Così tutti quelli che vanno in curva devono essere cacciati dagli stadi perchè o tossici o xenofobi o entrambi, e tutti quelli che non ci vanno “…e voi siete un pubblico di merda”.Purtroppo di “generalizzatori” questo blog pullula e non è un bel vedere, anzi la cosa da anche un pò sui nervi ma certamente è un problema mio.Ma come ha scritto qualcuno più educato (lui, altri no) ” ognuno ha le proprie opinioni” perfino i “generalizzatori”, per cui mi sarà sufficiente non leggere più.Piccolo inciso sulla vicenda “addio Moratti” e vi saluto ….tutti hanno ragione: ci sono state grandi vittorie, penose sconfitte ed anche momenti imbarazzanti….ma c’è stata anche una società sempre e comunque estranea a tutta la merda che girava e quella società è la mia Inter….solo per questo andrebbe già ringraziato

  161. Scritto da: corso46 | 14/11/2013 | 13:25 Eccolo là con la sbroccata.In tutta onestà, non è che mi interessi molto cosa pensi di me.Lo so già che c’è poca stima da parte tua ma me ne faccio una ragione (e, resti fra di noi, anche un vanto).Più che altro perchè sei confuso, il tuo giudizio non è attendibile. Quindi potevi risparmiartelo e limitarti agli insulti semplici.Anche perchè, per il resto, la tua risposta è un nuovo volteggiare senza rete sulla logica.Il fatto che lo striscione si stato bybassato (in tutto od in parte) dimostra solo, ancora una volta, come tu ti ci sia raccapezzato poco. Hai dato dell’ipocrita a destra e manca e poi cosa salta fuori? Che gli ipocriti non hanno contestato (sempre in tutto od in parte) il cosa ma il come, il dove, il quando ed il chi. E quindi anche l’ipocrisia sparisce.Perciò restano solo le tue parole blaterate a vanvera.Peccato, ti sei rovinato da solo una bellissima moralizzata.

  162. Scritto da: Bilanisti&Rubentini Superpiangina | 14/11/2013 | 15:16opps! attento che cadi!il thoeni delle “scarligate” sugli specchi.ma in pratica cosa cazzo hai detto?cercati un altro per lo slalom.http://www.youtube.com/watch?v=Ycy4gwAhPigquando lavoravo non avrei perso nemmeno cinque minuti con certi pirla,un bel va a cagare e passavo ad un altro compratore per vendergli la mia merce, visto che cercare di convincere certi tipi era tempo perso.qui è diverso e mi danno la possibilità di sgranchirmi i ditini come dice il Gaggio e di tirare sera quando sotto mano non ho nient’altro da fare.però li riconosco lo stesso…il come, il dove e il quando…come il killer de i ” 3 giorni del condor ” a cui però interessava solo il “quanto”il quanto uno possa essere stronzo ed ipocrita a tal punto da negare l’evidenza che tutti hanno riscontrato che le giustificazioni addotte dei due di ieri, altro non erano che le stesse che hanno detto in molti qui prima di loro.se vuoi puoi girartela come ti pare ma non cercare di convincere me che oltre agli slalomisti so riconoscere anche quelli che fanno i tuffi carpiati all’indietro.si lo so, sono confuso e ottuso e non capisco.cazzo ci posso fare, però mi ricordo quello che dico e scrivo per filo e per segno, come mi ricordo quello che dicono e scrivono gli altri.e a volte la memoria aiuta quelli come me confusi ed ottusi nello smascherare certe facce di palta che parlano del come, del dove e del quando, perchè del “quanto” è stato detto veramente hanno vergogna ad ammettere che le stesse cose che hanno detto e ripetuto le hanno dette e ripetute quelli della curva, e questa comunione di vedute fa girare parecchio i coglioni.però adess basta, grazie dell’attenzione e salutame a soreta. ( da cultura acquisita al mercato generale della frutta e verdura)

  163. Mi sarei sorpreso e preoccupato se il Presidente(ora ex)non avesse sbagliato nella lunga gestione della societàsarebbe stato uno con doti soprannaturali da studiare in laboratorio,al limite bisognerebbe considerare se i prohanno superato i contro e mi pare scontato che i prohanno sovrabbondato.Corso ciò non toglie che in un blog gli errori(o presunti tali)giustamente vengano rimarcati altrimenti chiudiamooppure facciamo i tifosi ottusi come altre tifoserieche tentano di giustificare l’ingiustificabile altrimentiè lesa maestà,io che sono un Morattiano convintoqualche scelta non l’ho condivisa e l’ho criticataperò senza venir mai meno alla riconoscenza per questo grande uomo che abbiamo avuto il privilegiodi avere alla guida della nostra F.C INTERNAZIONALE.

  164. Bisogna saper vincere e bisogna saper perdere, che può dire un gobbo o un milanista più di Noi?Moratti ha saputo perdere e ha saputo vincere, dico, anche non quanto meritava e dico, anche non per colpa sua.E per fortuna è stato così!! Pensiamoci bene i trionfi delle altre squadre sono sempre o di Berlusca o della company “Agnelli” o di Maradona e così via….. Noi invece possiamo dire sono “Nostri” sono anche i “miei”, c’ero ho contribuito con il mio “karma” con il mio urlo con la mia voce con le miei critiche……..I nostri trionfi non hanno un “padrone solo”, sono i Nostri sono di tutti “Noi”.Un grazie ad un Uomo che ha permesso che tutto questo accadesse così nella pulizia e nella sportività va dato e va dato da Uomini!!! Sempre Forza InterCorso46 tiri le punizioni da Dio!! 🙂

  165. Scritto da: intervincit | 14/11/2013 | 16:23vero.io non ho ancora digerito il licenziamento di Simoni, l’ingaggio di Lippi, la vendita di Angellilo, no questo fu il padre, il licenziamento del Mancio e l’ingaggio del Rafa, che secondo me, secondo me, eh?, fu l’origine di tutti i nostri guai dopo il 2010.per cui non è che l’ho sempre considerato uno esente da colpe e non criticabile, ma c’è un limite a tutto e questo limite QUI è stato abbondantemente superato e per tre anni di fila.se poi si fa finta di dimenticarselo e si fa il culo alla curva per quello striscione di merda e il culo lo fa chi ha scritto le stesse cose per tre anni di fila, non so più se ridere o piangere, ma di sicuro non sto zitto.quanto a chi ha scritto che abbiamo venduto Pirlo per una cicca da masticare deve dirmi che marca era, che i gonzi l’hanno pagato trentacinque miliardi di lire, che per un giovane che da noi non avrebbe mai trovato spazio era un bel prendere, considerando poi che se loro con lui hanno vinto due scudetti, noi senza di lui ne abbiamo infilati cinque di fila, per cui rinfacciare questa cosa avrebbe senso solo nel caso se avessimo vinto di meno.ma avendo vinto di più non la capisco proprio.

  166. Scritto da: Luigi | 14/11/2013 | 16:52ma te s’è ammo a cà? (sei ancora a casa?)niente paura a quanto vedo. (leggo)bene così.falli neri.ciao.

  167. lo sappiamo che Moratti ha fatto anche molti errori, ma ha speso una fortuna x inseguire – e realizzare – i suoi e nostri sogni, come nessuno avrebbe fatto al suo postonel momento in cui , fra molti tormenti, decide di passare la mano i signorini della curva invece di puntualizzare dovevano dire solo GRAZIE, come molti di noi tifosi non evoluti ( cit ) stiamo facendo..tutto qua

  168. Mi aspettano……ci vorranno una decina di gg (news di oggi).A proposito, grazie a tutti per l’incoraggiamento, questa sì che è una vera “curva”, ….. il mio corazon né ha bisogno per la garra!!!Mi piacerebbe fare un gol come quello di J.S Veron a Torino con i gobbi….e iniziare un nuovo ciclo vincente!!!Sempre Forza Inter ps Auguri Thoir……non solo i tuoi antenati tagliavano le teste!!!!

  169. Qui ancora non si è capito la differenza tra le critiche agli errori oggettivi del post-triplete e la valutazione dello striscione di sabato in base a tempistica, situazione e modalità.In fondo (e lo uso io stavolta) c’era da festeggiare un presidente che per l’Inter ha fatto moltissimo!Sbagliando anche molto.Quando si dice, in sostanza, che quanto scritto sullo striscione combacia con quanto detto in questi anni da alcuni qui del blog, per fare infine l’equazione: curva/critici della curva=ipocrisia e dunque alla fine sono uguali, beh insomma, è una gran bella stronzata!Capisco il godimento nel voler affermare una cosa del genere, ma è…una cazzata!Mi pare il tentativo, l’ennesimo cioè, di mistificare i fatti e la realtà in nome di una crociata (sono d’accordo con B&R che usa questo termine) che non ha senso di esistere, perché un conto è la libertà di critica o anche l’ironia, altra cosa e l’offesa personale e la mancanza di stima nei confronti di un presidente come MM, e di una società, che ha portato a casa 16 trofei in 18 anni e con il wrestling in auge per molto tempo.Ce ne rendiamo tutto conto e lo sappiamo benissimo.Tutto ciò è’ senz’altro vero e ineccepibile, ma è altresì chiaro che messa così, sui trofei vinti, sembra una passeggiata di salute laddove, invece, una passeggiata di salute non lo è stata affatto, e lo sappiamo bene tutti.Una delle tante cose che a noi italiani spesso difetta è la memoria storica.E poi, certo, ci sono quelli che invece ci vanno giù duro con MM e compagnia bella.Beh, io non sono di questa scuola di pensiero.Pensavo si fosse capito, ma evidentemente non è così. E se non accettate le critiche, o le vedete solo come distruttive, se non addirittura offensive o, quantomeno, peregrine, beh non è certo un problema mio!I fatti sono lì e ognuno è libero di trarne i significati che ritiene più giusti.Persino quelli della curva ci sono arrivati, con le ormai famose 12 domande di fine campionato, molte delle quali erano pertinenti e puntuali.E si sa qual è il loro quoziente intellettivo in genere.E non ci arrivate voi?!

  170. Scritto da: Bilanisti&Rubentini Superpiangina | 14/11/2013 | 18:15appunto, almeno io una speranza ce l’ho.tu invece…dagli la mano allo smemorato di collegno che come pensavo non è piaciuta nemmeno a lui l’equazione con la curva, anche se a suo tempo le dodici domande dodici le ha avallate.io non ho avallato un cazzo, nemmeno quella volta lì.e le dodici domande dodici fossi stato Moratti avrei saputo consigliare dove mettersele.ma da lui non mi aspettavo altro che tra un po’ non si ricorderà nemmeno come si chiama, come da te, che evidentemente hai gli stessi problemi miei nell’occupare il tempo e di tanto in tanto ne becchi uno a caso tra Este, Wolf e me e gli fai il culo.tanto per tirare sera…

  171. Ma tu cosa avalli, se non fare l’avvocato del padrone tutto il tempo?!Ah già, tu sei il vero interista!Tutto d’un pezzo e con la memoria chiara e cristallina.Mi sa, però, che la memoria corta ce l’hai te, visto che fu lo stesso MM a dire che quelli delle 12 domande, in pratica, non avevano tanto torto, anzi!E che lui, al posto loro, avrebbe fatto le stesse domande.E guarda che è successo qualche mese fa, non decenni addietro.Datti una calmata.

  172. @albertoio non sono nessuno, tu forse sei boring etcin ogni caso non hai capito il semplice concetto o fingi di non averlo capito : potete anche avere il “diritto” di puntualizzare o contestare, di stilare le famose 12 domande alle quali il Presidente non si è in sostanza sottratto, ma in quella sera dovevate evitare di fare i protagonisti, xchè è quello che cercavate, e cercate spesso, con la scusa di essere i paladini nerazzurrila vostra “autorevolezza ” non ne sarebbe uscita sminuita

  173. Io dico solo che se uno ha un approccio al tifo più romantico, ed un altro più cinicoNon per forza i due debbano darsi del coglione o dell’ottuso.Ci si lancia frecciate, freddure, puzecchiature,ma qui si sta andando giù di insulti personali.E’ proprio necessario?Non è possibile che entrambi facciate un passo indietro ed accettiate la posizione dell’altro, magari ignorandovi direttamente?No? Oh, poi se volete continuare a fare pugni liberissimi.Non son certo fra quelli che la menano con il “se nessuno scrive è colpa tua” “abbassi il livello del blog” e amenità simili.Sotto questo punto di vista sono di scuola estecambiassiana.Rotellina forever, ognuno scriva il cazzo che gli pare finchè se ne assume responsabilità e paternità senza usare nick diversi a seconda di quel che si deve dire.

  174. Ma è possibile che non si possa intavolare uno straccio di discussione sull’Inter con più di due replichesenza che qualcuno arrivi e dica “ebbbasta, eccheppalle, ancora, non se ne può più”e Moratti noe Thohir noe Benitez noe Calciopoli noe la curva noe il calciomercato nobastaaa questa festa è insoddisfacenteeeeno, scusate, questa è un’altr cosavabbè,dico, ma a cosa serve un blog se non a discutere?Che coi Forza InterAmalaAvanti Internon ci si combina niente.Per forza che poi in Italia si va avanti con due capipopolo che parlanoe gli altri che gli vanno tutti dietro zittitra falchi, colombe e grillini vari.S’è perso ogni gusto per la discussione.Qua se sei a favore della società sei un imbersaghistase vai contro sei un pianginase rimani a metà sei un democristianoinsomma qualunque opinione si esprima non va bene.Personalmente, io non ho insultato nessuno, men che meno ho generalizzato nei confronti di boring o di albertoloro potranno confermare, se avranno voglia.Perciò chi generalizza non sono io.Semplicemente ho criticato delle idee?E allora?Da quando discutere è diventata una cosa biasimevole?Continuiamo cosìfacciamoci del male (cit.)

  175. Corso e BRSsiete fenomenali.Leggo un post e dico, cazzo questo ha ragione,leggo la replica e penso, ma anche lui non ha tutti i torti.Sempre ridendo, come penso facciate voi quando scrivete.Perchè se non fosse così ci rimarrei troppo male.Scritto da: ErnesTO’O | 14/11/2013 | 14:42 Grande!!

  176. Scritto da: Internazionalista | 14/11/2013 | 19:15non confondiamo le acque che qui di smemorato ce n’è uno solo, anzi diversi, ma tu sei il capostipite.io sono calmissimo ma non mi piace essere preso per il culo da chi per tre anni tre non ha fatto altro che lamentarsi di Moratti, della dirigenza e di chiunque facesse parte dell’Inter, per poi venire fuori bello bello a dire che c’è una bella differenza a dire certe cose e criticare indefessamente sul blog ogni tre minuti o dirlo con uno striscione in faccia a Moratti direttamente.ma che bella scoperta!ma a me cazzo me frega? sono io che ho letto le vostre menate e ve le ho rimandate con gli interessi in difesa sua, che lui manco sa che esistiamo.però rimane il fatto che avete detto le stesse cose e se adesso vi hanno dato fastidio e lo avete fatto notare a quelli della nord, è la stessa cosa che vi ho fatto notare io per tre anni.se non è questo essere ipocrita spiegamelo tu cosa significa.poi che lui abbia ammesso che le 12 domande 12 erano legittime e le avrebbe fatte anche lui se fosse stato tifoso…se è per questo non si è nemmeno incazzato con l’ovino per la battuta sul giacartone.e nemmeno su Giacinto ha fatto quello che vi sareste aspettati.ma tu ci credi?è solo una questione di stile e di obbligo ad un certo comportamento signorile, vista la posizione che occupa non può comportarsi come quelli della nord con le loro burinate pensando che siano legittime.se no, credimi, le 12 domande 12 e lo striscione glielo avrebbe infilato volentieri anche lui dove ho detto io e sul Cipe più di dire quello che ha detto non avrebbe potuto, se non riaprire processi a dismisura e mantenere viva una storia disdicevole che avrebbe fatto solo comodo a quelli là per continuare a dire le loro menzogne, che tanto la verità la poteva dire solo chi non c’è più, anche se la sanno tutti.altro che d’accordo.ma mi faccia un piacere.voi lo avete massacrato per tre anni di fila e quelli della nord hanno finito l’opera.ma voi non c’entrate.bravi.

  177. Este, non ho capito con chi ce l’hai.Se ti riferisci a me, hai preso un granchio perché io parlavo dello scannamento in corso da settimane fra ber e corso.Per altro ho evidenziato pure che per me son liberi di continuare, che, personalmente, se m annoiassero andrei di rotellina come tu insegni.

  178. Wolfse ti vai a leggere ogni commento mio, vedrai che non sono io quello che è andato a tampinare e che continua a farlo ogni volta che B&R ha commentato sul blog.ma esattamente il contrario e nemmeno lo nomino lontanamente.è lui che si inserisce a commentare quello che ho detto io trovando sempre la maniera di criticare quello che ho scritto.facci caso.e per farlo si attacca a delle cose che nemmeno Ghedini per berlusconi riuscirebbe a tanto, tutto per farmi passare per un cretino e non so se per lui è un insulto o no, visto che poi quasi si risente se quando ne ho le palle piene io non uso i suoi giri di parole e gli dico senza mezzi termini quello che si merita.io sono abituato così, se devo mandare a cagare uno ce lo mando, non gli consiglio il guttalax.e così poi lui è tutto contento che mi ha fatto sbroccare e va a dormire sereno.come faccio io del resto, che le liti virtuali contano un cazzo.altra roba litigare con degli ambulanti di Afragola che pretendono di restituirti la frutta dopo tre giorni perchè gli è rimasta sul gobbo dicendo che gliela avevo venduta guasta, come se all’atto dell’acquisto e del carico nessuno l’avesse vista come era.per cui figurati come possa impressionarmi o farmi stare male una lite a distanza con uno che non so nemmeno che faccia abbia.non mi metto a piangere.e nemmeno rido.ma dire sempre quello che penso mi fa stare bene.

  179. corsosenti, se pensi che io venga qui solo per il gusto di prenderti per il culo allora significa che ti dai troppa importanza.Fossi in te non farei questo errore.E’ evidente che oltre a sopravvalutarti hai anche diversi rospi che non riesci ancora a ingoiare.Ma, in realtà, non è colpa di nessuno.E’ semplicemente la storia dell’Inter di questi ultimi tre anni che ti smentisce continuamente.

  180. Scritto da: Internazionalista | 15/11/2013 | 00:45di te non l’ho mai pensato prima.le scuse che hai preso oggi per condannare chi più o meno ha detto le stesse cose che già da tempo tu ed altri avete detto su Moratti mi ha fatto pensare di sì.ma non che tu voglia con questo prendermi in giro, solo che lo fai per giustificare una cosa che non vuoi ammettere che sia vera.la verità è che quando si esagera, come hanno esagerato quelli della curva umiliando Moratti con quello striscione, certe cose danno fastidio a tutti, compreso te e altri come te che però le avete sempre dette.io vi ho sbattuto in faccia questa verità e vi dà fastidio, ma ti credo se mi dici che anche a te ha dato fastidio. solo non negare che hanno detto quanto hai sempre detto tu, ma con più brutalità e verso una persona che non lo meritava assolutamente.sarebbe bastato che voi aveste detto, commentando il post di Settore, che quelle cose scritte più o meno rispecchiavano il vostro pensiero, ma non era assolutamente il caso di dirlo in quel momento particolare ed io non avrei fatto altro che prenderne atto.invece avete cominciato a menargliela su cosa siano quelli delle curve e quanto male facciano al calcio e chi più ne ha più ne metta, ma il senso del post di Settore non era quello, bensì lo striscione che anzichè di ringraziamento era un rimprovero nemmeno tanto velato su quello che avrebbe potuto essere, secondo loro e voi, e non è stato.spero di essermi stato spiegato (cit)e buonanotte.

  181. sarebbe bastato che voi aveste detto, commentando il post di Settore, che quelle cose scritte più o meno rispecchiavano il vostro pensiero, ma non era assolutamente il caso di dirlo in quel momento particolare ed io non avrei fatto altro che prenderne atto.corsomi pare di essere stato chiaro e anche onesto, rispetto al mio pensiero.Soprattutto con quel passaggio: “…non tanto nei contenuti…”.Te lo rimetto qui sotto.Sempre detto che le curve andrebbero abolite.Cioè, curve nel senso di tifo organizzato. La massificazione è una brutta bestia, se poi c’è di mezzo il calcio siamo praticamente ancora ai ludi romani: pollice su, pollice giù. Ora anch’io, spesso (diciamo più che altro nel post-triplete), ho criticato MM ma quello striscione è indegno, non tanto nei contenuti quanto nel modo e nella situazione, cioè l'”omaggio” a un presidente col quale si è vinto tutto. Perché diciamocelo, a volte e al netto di calciopoli, siamo stati imbarazzanti (e la curva è ancora più imbarazzante). Ma non era certo il caso di scriverlo in uno striscione per salutare Massimo Moratti! D’altronde è vero che il cattivo gusto impera.Scritto da: Internazionalista | 12/11/2013 | 01:45

  182. Wolf, voglio chiarire.Per mesi, mesi, ho assisitito in silenzio a corso che moraleggiava su pensieri miei o che condividevo.E sono rimasto zitto, ignorandolo o lasciando che fossero altri a replicargli.Ad un certo punto mi sono rotto le palle di sentire un tizio che ad ogni momento, in pratica, mi dava del finto interista o dell’ipocrita.Ed ho cominciato a replicargli.Questo è l’ultimo caso. Dove a fronte di un “non è nel giorno dell’addio che avrebbero dovuto fare uno striscione del genere” mi sono dovuto sorbire l’isterico che scatta con il suo “ipocriti” in stile sgarbi e la capra.Perchè adesso fa il santo, dice che lo tampino ma è sempre lui che attacca “rissa” rampognando la gente. Basta rileggersi la cronologia anche di questa discussione. Ma la cosa andrebbe anche bene.Ma a quel punto non capisco perchè, davanti alla sua sconclusionata spiegazione, io non possa permettermi di dirgli che è ottuso. Visto che dimostra, e stà dimostrando ancora adesso (Internazionalistà l’ha appena steso ma vedrai che troverà il modo di inventarsi ancora qualcosa), che ci stà criticando solo per il gusto di farlo dal momento che ancora non ha capito cosa è stato contestato dello striscione.Poi messo davanti all’evidenza è lui che sbrocca con i pirla, i vaffanculo ed i coglione. Perchè per quanto sia bassa la stima che ho di lui non mi pare di aver mai usato certi termini. In fondo ottuso non mi pare poi questa gran cosa, sopratutto visto l’elemento di cui parliamo. Capisco che per gli altri utenti possa essere spiacevole e me ne scuso.Cercherò di stare più tranquillo.

  183. Comunque potete esultare. Moratti, amareggiato dai tifosi, non farà il presidente onorario.Niente più figure imbarazzanti.

  184. sicchè uno moraleggia se difende oramai l’ex presidente della sua squadra da attacchi ingiusti della sua stessa tifoseria.uno che condivide il pensiero degli altri utenti ai quali rispondo senza offendere, se non che prima venga offeso io con le solite frasettine insulse, si risente anche se lui non c’entra una beata minchia e entra anche lui nella polemica, in atto con altri e non con lui, facendo delle osservazioni “ironiche” come ha detto all’inizio, poi quando l’ho redarguito di prendere per il culo sua sorella, fa l’offeso e risentito e mi dice che non accetto nemmeno l’ironia.dopo di che ricomincia daccapo con altri interventi sullo stesso tono e sempre su commenti o polemiche che ho in atto con altri, sempre con le stesse modalità di presa per il culo e partendo dal presupposto che non capisco o che sono ottuso.però non mi dovrei mai offendere…se questo qui non è un pirla e un grandissimo coglione non saprei come altro definirlo.oh, io non mi scuso con nessuno di quanto dico sul blog, che non sono così una merdina e le mie responsabilità me le assumo.non sono uno che tira accoltellate per tre anni e poi si pente e si incazza con i suoi sodali perchè hanno tirato quella mortale, in quanto non era il caso di infierire…

  185. speriamo soprattutto di non rimpiangerlo troppo.(perchè che un po’ lo rimpiangeremo è sicuro)una cosa però è vera:gli uomini passano (alcuni lasciango segni indelebili però)ma l’INTERNAZIONALE resta sempre e per sempre.

  186. Az…..il problema è uno solo: era il caso o il momento o non era il caso e il momento per fare quella cosa lì dello striscione?Per me no!!!……e che si faceva sé malauguratamente fossimo stati gli stessi Interisti “sfigati” degli anni 90 e 2000?Massimo Moratti ci ha tolto dall’angolo, ci ha ridato dignità…….per quello che invece riguarda il rispetto siamo”Noi” i primi a non darcelo ( ma questa non è colpa sua) come possiamo pretendere che c’è lo diamo gli altri?soy Interista non pseudointerista…Lunga vita al Presidente ( ed anche hai suoi tifosi)Sempre Forza InterCorso46 tranquillo, anche sé hanno il tempo di vedere la parabola del tiro, la palla oramai è già in rete!!!

  187. Aldilà dei modi e i tempi inopportunia me sembra che quello che ci fosse scritto sullo striscionenon fosse poi tutta sta novità.Qui sopra certe cose si sono lette e rilette, più e più volte.La kryptonite è sempre la stessa: ok, un presidente migliore di Moratti in Italia?E lì se ne leggono delle belle.Tanto più che poi si finisce sempre in quella dirigenza làanzi, proprio nel loro cavallo di battaglia: la comunicazione.Evidentemente ci sono interisti che vogliono essere difesi a colpi di tapiro d’oro.Son gusti.Piuttosto, mi sbaglierò, ma più di qualcuno qui c’è rimasto male:credeva che gli imbersaghisti fossero gli altrie invece s’è ritrovato a condividere i pensieri della curva.Non nella forma magari,ma nel merito sì.Pazienza.

  188. Caro Sectuàr, condivido parole virgole punti e punti e virgola.Quello striscione, nonchè il “comunicato” odierno della curva (della cn69), nascondono l’intento di rivendicare presso Thohir pregressi privilegi di “casta”. Subdoli e viscidi, sicuramente non rappresentano la grandissima parte degli Interisti. Spero che grazie alle possibilità mediatiche di Fratelli o Sorelle di fede si riesca, al contrario, a dimostrare che il popolo Interista è soltanto grato per Massimone nostro, chesempresialodato. GRAZIE DI TUTTO PRESIDENTE, PER SEMPRE NEL MIO CUORE!

  189. MM scogliona striscia, e fa soltanto beneProbabilmente ha pensato alla porcata che staffelli fece con balotelli, quando giocava da noi.Spiace molto che abbia declinato l’invito a restare presidente. Spero solo che la scelta non sia stata condizionata dalla curva nord e i suoi striscioni della minchia.In tal caso ci dovete un presidente buoo, teste di cazzo.Ps,ma galliani che entrerà in forza Italia con una carica istituzionale? Stavo quasi per celebrarne l’uscita dai coglioni e invece sta a vedere che dovremo sorbicelo peggio di prima.Lo slogan è pronto comunque, “il partito più inquisito al mondo”.E ora avanti con Suma agli interni e pellegatti alla difesa

  190. GRAZIE DI TUTTO PRESIDENTE, PER SEMPRE NEL MIO CUORE! Scritto da: probiviro | 15/11/2013 | 12:12Ecco una frase pienamente condivisibile, almeno per il sottoscritto….e, se vuole un consiglio, se ne freghi dei capipopolo, dei Paolini a tutti i costi, dei tronisti dal byte facile, e resti sempre vicino (anche a livello azionario, me raccumàndi) alla Nostra Eterna Squadra..

  191. Attendo l’evolversi degli eventi prima di prendere posizione sulla cessione del pacchetto di maggioranza dell’Inter.Per il momento ho sentito molte dichiarazioni di facciata e non si capisce come andranno le cose. Il discorso delle grandi potenzialità economiche che ha questo gruppo è positivo, ma non conoscoThohir. Sono comunque fiducioso perché se Moratti lo ha scelto, vuol dire che è una persona affidabile. E poi è positivo che Moratti rimanga in società: negli anni non sempre è stato pragmatico, ma il cuore ce lo ha sempre messo. Come una nave al momento del varo, questa nuova Inter può inabissarsi subito o navigare per anni. A Thohir per spiegare l’Inter direi che è una famiglia particolare, alla quale non bisogna far avvicinare chi ha brutte intenzioni. Quella con Moratti è stata una storia con alti e bassi. Forse non è mai esploso l’amore, ma gli ho voluto bene e, se un giorno ritornasse senza avere più intorno certe persone, sarei felice

  192. Sarà magari una cosa stupida, e’ solo calcio, i problemi sono altriMa vedere un’ era chiudersi una lacrima te la strappaAMALA

  193. Gianni (!!!)questo l’ho letta stamattina, ma parole e musica erano di tal “leader della curva nord”.sulla vicenda galliani che dire..”che abbiamo fatto di male, Signore?”altro non mi viene.

  194. bandperchè sei sempre avanti??volevo vedere le reazioni di qualcuno di quelli che da tre giorni si azzuffano sullo striscione di sabato.Ero in attesa di qualche insulto, ma anche no.

  195. band, corsopotevate aspettare una decina di post prima di cantare.Evidentemente avete pensato che volessi appropriarmi delle idee di questo ridicolo capobranco, scopiazzando.Non mi offendo solo perchè vi voglio troppo bene !!!!L’intento era quello di vedere le reazioni su questo argomento trito e ritrito, che è come la pelle dei coglioni, penssando che una cazzata simile l’aveva scritta un gianni piuttosto che il capo della curva.

  196. Corso e ber,Entrambi mi avete risposto’si ma è lui che…’Non so, forse mi avete perso per la maestrina delle elementari che vi sgrida e a cui dovete dare una giustificazione. Io mi domandavo se fosse proprio necessario andare avanti ad insultarvi e a buttarla sul personale.Per il quieto vivere di voi due, non per altro. Se per voi è impossibile ignorarvi a vicenda allora continuate pure.Secondo me con la mitica rotellina risparmiereste nervi e tempo, tutto lì.

  197. La rotellina, corso, se l’è giocata da un po’…gianni -_- ma che ti salta in mente? Avevo già il ditino su “cancella amico” su feis. Sono cardiopatica e tu meglio di altri dovresti sapere come comportarti, perdinci!Ad ogni modo è fatta, Massimo non c’è più davvero, fino all’ultimo ho sperato la trattativa saltasse, ma tant’è, me ne farò una ragione.Bellissimo comunque l’incipit dell’indonesian man: chi non salta rossonero è. Mi sembra un’ottima premessa, mi sta già simpatico.

  198. Adesso che è veramente tutto fatto il primo pensiero va a quel Febbraio 94 quando Moratti riportò a casa l Inter. L ansia per la trattativa che non finiva mai e gli improperi a Pellegrini che sembrava non voler mollare. Infine la gioia e l entusiasmo per nuove speranze che nascevano dopo anni molto duri. Queste sensazioni fanno il paio con la tristezza di oggi perché se ne va uno che ci ha voluto e ci vorrà sempre bene. Tutto quello che è successo nel mezzo, nel bene e nel male,adesso non me lo ricordo e degli striscioni e delle puntualizzazioni mi frega meno di zero.

  199. Wolfnon mi volevo assolutamente giustificare nè che tu facessi da paciere o da super partes.pur essendo uno che non le manda a dire ho la cattiva abitudine di rispondere a tutti quelli che mi tirano in ballo.sia in maniera diretta che indiretta.da lì la mia risposta con relativa spiegazione del perchè mi sono comportato così.la mitica rotellina non l’ho mai usata perchè se arrivassi a quella potrei benissimo fare a meno di commentare sul blog, che la usi pure chi non è interessato a leggere che commenti a lui graditi, io leggo tutto e rispondo e commento se lo ritengo necessario, sia con educazione che con maleducazione.ma non sempre la scelta dipende da me. giannilì per lì sono rimasto perplesso, non capendo lo scopo.dopo che sei stato smascherato dall’uomo mascherato ho commentato anch’io.ma la colpa è di Zorro.

  200. Chi non salta è rossonero, la citazione di Facchetti, i ringraziamenti alle famiglie ed ai tifosi nel mondo …di certo è paraculo. Ci mancava solo dicesse “io non sono un pirla”.Si chiude un’altra epopea morattiana. Chissà che un giorno non ne vedremo una terza.Ed ora sotto con Thor.

  201. se qualcuno avesse la possibilitàdi parlare scrivere o cinguettare con thorgli ricordi gentilmente di ricomprarsi l’inno pazza interGraziee buon fine settimana a tutti

  202. Anch’io penso che quelli che hanno scritto quello striscione nemmeno hanno capito cosa stavano scrivendo.Sono un altro di quelli che le curve, quelle odierne, le abolirebbe per decreto: chi ha vissuto le curve di tanto tempo fa, quando erano semplicemente il luogo di chi aveva poco denaro da spendere ma molta passione da dare, sa di che parlo.Adesso le curve sono indecenti e fanno francamente schifo.Del resto sono lo specchio di un paese normalmente indecente.Se molti si sono allontanati dagli stadi la responsabilità maggiore non è di Sky o dei prezzi dei biglietti, ma di quella gente.Lo striscione è solo una notazione stilistica: non è certo quello la cosa più misera da biasimare.Chi vive per il calcio e il tifo è un poveraccio, ma chi vive per fare casino allo stadio andrebbe stangato a dovere.Un’utopia nel paese della Nocerina.

  203. Parole sacrosante, e pensare che la giustificazione ideologica di questi pirla e’ la contrapposizione a quel calcio moderno di cui sono allo stesso tempo espressione deteriore, causa e conseguenza

  204. Deutschland über alles!!!Prandelli sei il predellino dei gobbi e bbmilanisti, spero in un sonoro 0-3; ditemi quel che volete ma io con questa Nazionale non riesco proprio ad identificarmi…..Sempre Forza Inter

  205. Luigicapisco il tuo “non identificarti” in questa nazionale, che è un po’ anche il mio, ma scusa, non per polemica (che già ce ne sono state parecchie in questi ultimi tempi e non ho certo voglia), ma è solo una domanda che ti voglio fare, e cioè mi dici come può non essere il predellino di gobbi e gonzi, Prandelli, se noi abbiamo sì e no tre italiani?! (di cui due sono Castellazzi e Andreolli)Ma non vuole essere nemmeno un giudizio il mio, ci mancherebbe pure (non mi interessa il discorso su italiani o stranieri), ma semplicemente la realtà dei fatti. Chi ci mettiamo noi in nazionale?Poi si può stare a discutere di Prandelli, di certe scelte e di tutto quello che volete, ma la sostanza, a mio avviso, è questa.

  206. Nessuno dice che debbano esserci interisti nella Nazionaletanto più che, a parte tutte le polemiche,effettivamente non abbondiamo di italiani.Però il discorso va allargato.Dov’erano staserai Cerci, i Giuseppe Rossi (che sarebbe capocannoniere), i De Rossi, i Candrevano, noma mettiamo Marchisioche non è titolare manco nella Gobbae Balotelli che continua a tuffarsi e basta(iniziano a diventare figuracce vere queste dei tuffi:perfino Nedved e Inzaghi, ogni tanto, si davano un limite).E questa sarebbe la Nazionale meritocratica?Cocente delusione.

  207. estesì, si può discutere su quello che dici e non hai tutti i torti.Però, ad esempio, Prandelli metteva Giaccherini che alla juve non giocava mai.Gli ha fatto fare l’europeo da titolare.Candreva l’ha messo nel 2° tempo e De Rossi non stava bene.Devo dire che mi è piaciuto abbastanza Thiago Motta, sempre geometrico e preciso, e quando esce Pirlo si spegne la luce.Mentre si ostina a giocare sempre con quel morto di Montolivo.Bah…

  208. Penso sia dovuta, al capo ultrà o chi per lui, una bella tiratina d’orecchie al responsabile “ideatore e grande genio” del famigerato striscione lungo 400 metri in Inter-Livorno in toni agrodolci, dove per amor della squadra, per amor del Presidente Massimo Moratti i toni dovrebbero essere stati solo ed esclusivamente “dolci”. Non si possono tollerare e ricordare, oltre che mettere cosi in evidenza, gli errori fatti in passato, in un momento cosi delicato ed emotivo come quello di pochi giorni fa del passaggio storico M.M – E.T 3 le frasi che sono rimaste più impresse e da vero tifoso dell’Inter mi astengo nel modo più assoluto, 1-L’essere troppo tifoso a volte è deleterio. 2- Le sofferenze più imbarazzanti. 3- In fondo le abbiamo voluto bene. No dico….scherziamo o cosa? Ma sono modi di salutare un presidente che in 18 anni comunque ha stravinto, spendendo oltre 1.000 milioni di Euro e dimostrando un attaccamento non indifferente? Ho tanto sgradito la pessima figura rimediata dai cugini del Milan nel saluto a Paolo Maldini, bene….voi dell’Inter avete più o meno fatto la medesima figuraccia. Alla fine siete famosi e nominati da sempre, come una tifoseria “fredda”…il contenuto di quello striscione chilometrico, oltre che irriconoscente nei confronti di un vero Signore, vi accomuna a temperature da Polo Nord. Oltre che una squadra vincente, oltre che una dirigenza organizzata e sana, mi auguro di vedere anche una tifoseria ” più calorosa e riconoscente” in futuro !! Magari a partire dalla prossima partita in casa, potreste già rimediare con uno striscione di 800 metri dando il benvenuto a Thoirh e correggendo la mira nei confronti del Sig. Massimo Moratti oltre che le scuse, farebbe di voi altrettanto dei SIGNORI!!!!

  209. Scritto da: Internazionalista | 15/11/2013 | 23:20Non era riferito al fatto che non c’era un Interista nell’undici o nei tredici che son scesi in campo, ho tifato Italia quando in squadra c’erano 8/9 gobbi e 2 del toro o giù di lì……..qui invece, noto che nei confronti della beneamata c’è un accanimento che và al di là di certe scelte tecniche…..insomma gli altri possono essere riserve nelle loro squadre e giocare in Nazionale, all’Inter o sei quasi titolarissimo e allora forse ti chiamano o sei scartato a priori……esempi? non né faccio perché forse diventerei stucchevole…. ma che vada a farsi fottere Prandelli e la sua gangs…….Sempre Forza Interps Massimo rispetto per Moratti, hai fatto bene a mandare a quel paese (metaforicamente) quel cretino di striscia…

  210. io mi sento preso per il culo anche se il pretino convoca l’impresentabile ranocchia attualeil problema non però è quello degli interisti, quanto dell’ennesimo selezionatore che fa le sue valutazioni che, non si quanto casualmente, coincidono di solito con le necessità della giùventus, che sia la necessità di valorizzare marchisio, o conquistare la bovina approvazione dei subumani che non si accorgono nemmeno quando il più forte portiere al mondo per anzianità, sul gol dei crucchi, parte tre quarti d’ora dopo

  211. D’accordo.Ma se tu hai praticamente uno (1) italiano in rosa è normale che poi il Prandelli di turno, che deve allestire una nazionale, fa e disfa a suo piacimento e finisce sempre per fare gli interessi della juve, che di italiani ne ha. O del milan.E dunque, visto che siamo in Italia dove gli juventini hanno il massimo del potere, l’allenatore poi mette e/o valorizza questo o quel calciatore juventino.Mi pare una chiara conseguenza di tutti questi fattori.Quando avevamo i Burgnich e i Facchetti, i Mazzola e i Boninsegna, gli Oriali e gli Altobelli (per dirne solo alcuni) la musica era ben diversa.Diciamolo, la nostra Beneamata è bistrattata ANCHE perché non ha italiani, e quindi non ha peso in questo senso.Al di là, voglio dire, della camorria del sistema calcio italiano che ovviamente, poi, in queste situazioni ci sguazza alla grande.

  212. Ranocchia interista è impresentabile? Ma va! InternazionalistaCió che dici è un pó sbagliato.In Italia ci sono 6 calciatori che, pur avendo vinto la Champion, non hanno mai giocato un mondiale con l’ Italia. Sono tutti interisti, tipo Picchi e Corso. Mica l’ impresentabili Ranocchia.Che se poi volevano, Cambiasso e Zanetti li potevamo schierare noi tanto quanto L’ orrido gobbo che con noi ha vinto i mondiali ma era più argentino di tutti, a suo dire. Senza contare che se per Amauri valeva la moglie, valeva anche per Sinisa o Crespo. Che almeno han sposato un italiana vera.Se vuoi far giocare un gobbo in nazionale, una scusa la trovi sempre.

  213. Buon pomeriggio dal Sud America, mio primo post ma vi seguo da parecchio tempo, miglior blog sull’Inter “by a long shot” (come direbbe Thohir, col suo accento inglese cagacazzo e pieno di errori). Volevo sapere se anche a voi e’ sparita la possibilita’ di seguire il blog su dispositivi tipo smart phones, io non posso piu’ collegarmi, mi butta dritto sulla pagina principale di Virgilio. Mi spiace perche’ vi leggevo spesso sul telefonino fuori casa e persino a letto e vorrei continuare a farlo. Si puo’ ancora ? Tanti tanti complimenti ancora per il blog e spero di seguirvi postando qualcosa anch’io ogni tanto, magari prima del prossimo cambio di proprieta’.

  214. Certo che avra’ detto mille volte “pescenz”. Volendo dire “passione” continuava invece a dire “pazienza”. Forse sa gia’ che bisognera’ averne tanta di pazienza dopo quello che ha appena fatto. E anche noi dovremo averne tanta per sorbirci questo parlare inglese cosi’ balordo.

  215. si va beh dopo il mio commento tutti post fuori luogo…qui si parla di quello scempio di striscione di merda nei confronti di Moratti cazzoooo, chi se ne frega di Prandelli e la nazionale boh

  216. Hmm… fa l’effetto di un trasloco, quando devi sederti su una valigia perché le sedie sono ancora imballate.

    jair s’invola sulla fascia

I commenti sono chiusi.